Procida a sostegno della ricerca scientifica della Fondazione Italiana Endometriosi

Attraverso una ‘maratona culturale’, nella giornata di ieri pomeriggio, in diretta dalle pagine Facebook del Comune di Procida, del Teatro Bellini di Napoli e di Radio Siani entrambi partner dell’iniziativa, l’Isola di Procida – capitale italiana della cultura 2022 – ha animato il pomeriggio a favore della ricerca scientifica della Fondazione Italiana Endometriosi, che coinvolgerà 55 capitali in tutto il mondo, attraverso performance, dibattiti e reading.

All’appello hanno riposto il direttore artistico Giovanni Block tra gli altri Enzo Gragnaniello, Ferruccio Spinetti e Petra Magoni, Enrico de Angelis, il Solis String Quartet, le attrici Rosaria De Cicco e Giorgia Trasselli, il maestro Antonio Sinagra, lo scrittore Lorenzo Marone e ancora gli attori  Massimo Andrei, Daniele Russo e Adriano Falivene, la giornalista Titti Marrone, la cantante e musicista Brunella Selo, la speaker radiofonica Maria Silvia Malvone,  Gino e Gea Finelli,  la cantautrice sarda Ilaria Porceddu, la jazzista Emilia Zamuner e Cristiana Verardo (vincitrice del Premio Bianca D’Aponte 2019). Il tutto organizzato e curato da Tecla Meloni, presidente dell’Associazione BeQuiet, nell’ambito della manifestazione “Marzo è donna”.

Inoltre, il Palazzo Merlato, situato al porto di Marina Grande, si è tinto di giallo, colore simbolo della malattia rara. E’ stato poi presentato il brano “Un Fiore Nuovo” in occasione della seconda convention nazionale ufficiale, del direttore artistico Giovanni Block, già supporter della campagna 5×10000 della Fondazione Italiana Endometriosi.