venerdì, Luglio 1, 2022
HomeAttualitàIl sogno spezzato di Davide: una canzone, un contest musicale e un...

Il sogno spezzato di Davide: una canzone, un contest musicale e un progetto per le scuole contro il bullismo

La storia di Davide Dato, il giovane rapper e studente di filosofia napoletano venuto a mancare nel marzo 2021, a soli 26 anni.

Esce “Il web ti compra” singolo postumo di Davide Dato, 26 anni,  rapper, scrittore e studente di psicologia napoletano, deceduto nel marzo del 2021 per le complicanze da Covid-19. Sogni spezzati di un talento fuori dal comune. Il suo cuore non ha retto al virus, ferito com’era da un’infanzia di bambino prodigio purtroppo vittima di bullismo dalle scuole medie e superiori.

Un tema mai troppo affrontato, per cui le Nazioni Unite, recentemente, hanno diffuso agghiaccianti statistiche: “Nel mondo 1 studente su 3, tra i 13 e i 15 anni, ha vissuto esperienze simili. Si stima che nel mondo 246 milioni di bambini e adolescenti sperimentino ogni anno qualche forma di violenza a scuola o episodi di bullismo”.

Il brano è una realistica disamina sull’Italia di oggi dalla buona musicalità.

IL MONDO DI DAVIDE

Oltre le nubi, tanta luce. E questo era Davide, un’anima polivalente e piena di talento. I suoi amici lo descrivono come “un ragazzo puro, anima antica, da cavaliere, romantico e patriottico. Sempre attento agli ultimi, in particolar modo al dramma dei senzatetto, per cui si spendeva distribuendo beni di prima necessità”. Appassionato di musica, in particolar modo del basso (strumento studiato con il jazzista Emiliano De Luca, musicista della band di Fabrizio Bosso n.d.r.) ma anche della cultura orientale, fumetti, filosofia (in particolare Sant’Agostino, Kirkegaard). Parlava fluentemente quattro lingue (italiano, francese, inglese, giapponese), una naturale predisposizione che aveva perfezionato nel corso dei viaggi in questi paesi. Ha scritto il romanzo “La Libertà non ha prezzo” di prossima pubblicazione. Ha lasciato un figlio di 2 anni e mezzo, Mario, come suo nonno finanziere e pittore da lui amatissimo.

IL BRANO “IL WEB TI COMPRA”.

Edito su etichetta Suono Libero Music, i cui ricavati  andranno in beneficenza. E’ un brano che colpisce allo stomaco, un’analisi cruda e senza fronzoli della realtà che ci circonda, un attacco alla superficialità dilagante figlia del materialismo dell’epoca 2.0 che brucia tutto a velocità supersoniche, perfettamente sintetizzata dalla frase “Il web ti compra come un oggetto”. Rap, old style musicalmente godibilissimo, di attualità e di denuncia sociale, che prende ispirazione da Eminem, Nesli e Clementino, punti di riferimento artistico del giovane rapper. I ricavati del brano andranno interamente in beneficenza.

IL CONTEST ALLO SHEKINA’

Il 20 dicembre, alle ore 19, nel cuore del Vomero, ci sarà lo “Shekina Music Festival- Primo Premio Davide Dato”. Un evento  fortemente voluto da papà Bruno e mamma Mariarosaria in collaborazione con il Centro Pastorale Giovanile diretto da Don Massimo Ghezzi, che darà ai giovani partecipanti la possibilità concreta di confrontarsi ed entrare in contatto con professionisti del settore.

In giuria Enzo Leomporro (cantautore, componente degli AUDIO 2), Emiliano De Luca (apprezzato bassista jazz e docente) e Nando Misuraca (giornalista, cantautore e direttore dell’etichetta discografica Suono Libero Music) .  Condurrà la serata Giuliana Galasso, speaker radio.

Nei prossimi mesi, dai semi del messaggio di questo giovane talento, nascerà un’Associazione a suo nome che si porrà come obiettivo la creazione di laboratori itineranti per le scuole napoletane per combattere con la musica, la scrittura, il teatro i fenomeni dell’isolamento, del bullismo e della depressione giovanile oggi all’ordine del giorno.

Il sogno spezzato di Davide: una canzone, un contest musicale e un progetto per le scuole contro il bullismo

I genitori hanno creato, in collaborazione con il Centro Pastorale Shekinà di Napoli, un contest musicale per giovani emergenti (che si svolgerà il 20 dicembre prossimo!) ed a breve fonderanno un’Associazione Onlus che avrà come mission di portare nelle scuole la questione-bullismo, depressione giovanile e la creazione di laboratori di scrittura creativa, musica e recitazione. Durante l’evento, con me in giuria, ci saranno Enzo Leomporro degli Audio 2 e Emiliano De Luca (bassista di Fabrizio Bosso ed insegnante dello sfortunato giovane).

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI