martedì, Ottobre 26, 2021
HomeArticoliUdinese-Liverpool 0-1

Udinese-Liverpool 0-1

Gli uomini di Guidolin, già fuori dai giochi, onorano il match ma escono sconfitti.

I Reds battendo i friulani rendono inutile il successo degli svizzeri dello Young Boys e si qualificano arrivando alle spalle dell’Anzhi di Eto’o.

L’Udinese già eliminata e ultima in classifica riceve il Liverpool allenato da Brendan Rodgers, decisa a non sfigurare per onorare la maglia.

L’impresa riesce a metà, infatti i friulani sfoderano una prestazione abbastanza convincente e mettono in difficoltà in molte occasioni la squadra inglese, che però porta a casa la partita qualificandosi ai danni dello Young Boys.

Il match vede il Liverpool far girare bene la palla con l’Udinese dietro pronta a ripartire. Il giocatore più pericoloso è l’attaccante svedese Ranegie che sfrutta i suoi centimetri per fsrsi rispettare da Skrtel e Carragher. Al 15′ proprio l’attaccante bianconero sfiora il gol con un colpo di testa che finisce fuori di pochissimo.

Al 24′ la partita si sblocca grazie ad un calcio piazzato. Da calcio d’angolo Suarez gira di testa, il giovane spagnolo Suso appoggia dietro per Henderson che batte il portiere Padelli, 0-1.

Il vantaggio dei Reds non è ampiamente meritato ma gli regala una spinta in più, grazie alla quale prova a schiacciare l’Udinese. Ranegie continua a combattere ma sembra troppo solo, Fabbrini cerca di inventare ma gli manca l’ultima giocata. Anche Pereyra sulla sinistra dà qualche grattacapo al Liverpool che comunque gestisce abbstanza bene la situazione.

E’ ancora il liverpool ad andare vicino al gol nel finale dei primi 45 minuti con Suarez che prova una rovesciata. Padelli compie una grande parata.

Il secondo tempo vede subito gli inglesi arrembanti, Suso sbaglia il match point calciando a lato disturbato da Benatia – il difensore uscirà al 64′ in lacrime a causa di un infortunio. L’ Udinese prova con le conclusioni da fuori e con azioni individuali, in questo senso i più intraprendenti sembrano Badu e Fabbrini ma il risultato non cambia.

Al 74′ bello scambio tra il colombiano Armero e Pasquale, Skrtel rinvia. Al 79′ Pasquale viene espulso per doppia ammonizione. Il giocatore già ammonito entra in ritardo su  Sterling e si guadagna la via delle docce.

All’86’ Di Natale sostituisce Ranegie, per lui è la presenza numero 33, record eguagliato di Bertotto. Proprio lui per poco non beffa i Reds al 94‘, il pallone finisce però fuori di poco.

La partita termina con il risultato di 0-1 che permette al Liverpool di qualificarsi come seconda nel girone, alle spalle dell’Anzhi. L’Udinese nonostante la buona volontà termina il girone all’ultimo posto con 4 punti.

Michele Longobardi

Michele Longobardi
Laureato in Lettere moderne alla Federico II. Appassionato di videogiochi, calcio, cinema e letteratura. Crede che il giornalismo non sia solo ricerca della verità, ma anche sapiente uso di ironia e sarcasmo.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI