sarri

Sarri: “Nel girone di ritorno stesso ruolino di marcia della Juventus, ma stasera…”

Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport, durante la Domenica Sportiva

Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport, durante la Domenica Sportiva. “Sassuolo? Parlare di frenata è una esagerazione. Abbiamo gettato al vento dei punti non riuscendo a fare un risultato in linea con quanto proposto dalla partita. Probabilmente è un nostro limite, perché le grandi squadre hanno la qualità di capitalizzare ciò che accade in campo. Evidentemente non siamo ancora una grande squadra. Stasera non mi è piaciuto molto il nostro secondo tempo. Di primi tempi così ne abbiamo fatti tanti, ma stasera abbiamo avuto un livello di attenzione alto. Insigne? Hanno fatto una buona prestazione tutti e tre gli attaccanti. Non mi è piaciuto solo non aver chiuso una partita che avremmo potuto chiudere molto prima del 90esimo. E non è l’ideale contro una squadra che ha valori come quelli che ha l’Inter. Cosa serve per migliorare questo gruppo? Dobbiamo fare sempre quello che abbiamo fatto nel girone di ritorno, perdendo meno punti e facendo gli stessi della Juventus. E questo è miracoloso perché loro sono di un altro pianeta rispetto a noi. Perdere qualche punto di troppo non ci è successo solo contro le piccole squadre. Ci sono state una serie di partite in cui abbiamo commesso qualche errore di troppo, ma parliamo di una squadra che ha fatto 50 punti in 20 partite. Se non facessimo qualche cazz… staremmo parlando del Real Madrid. Ci sono altre 10 società che dovrebbero vincere lo scudetto prima di noi. Questo Napoli con Higuain? Gonzalo ha una qualità straordinaria per cui dal niente ti può tirar fuori un gol e in certi momenti delle partite con lui facevamo anche meno rispetto a quest’anno, perché lui può toglierti qualche castagna dal fuoco anche in situazioni difficili. Senza di lui dobbiamo macinare gioco con grande continuità e a livello numerico stiamo segnando più dell’anno scorso”.