Napoli-Livorno, Castel Volturno: conferenza stampa Rafael Benitez (VIDEO)

di Eduardo Desiderio

Napoli-Livorno, gara valida per la settima giornata di campionato di Serie A, andrà di scena domani alle 15.00 al San Paolo. Al centro sportivo di Castel Volturno Rafael Benitez si è presentato in sala stampa per rispondere alle domande dei giornalisti.

Higuain non sarà della gara, visti i problemi fisici. Sarà un ostacolo per voi? “Abbiamo tre calciatori che non partiranno con le Nazionali xkè hanno fastidi (Higuain, Albiol, Zuniga). Non possono giocare contro il Livorno. Sia Zapata che Pandev hanno giocato bene. Duvàn sta crescendo, Goran ha fatto due gol contro il Genoa. A Londra non ha girato tutta la squadra, non soltanto il singolo. Tutti e due possono scendere in campo, senza dimenticare Callejon che può fare la prima punta perchè ha i movimenti da attaccante”.

La partita con il Livorno potrebbe essere un’ occasione importante in virtù dellle altre gare di campionato? “E’ una gara difficile, il Livorno viene per un risultato positivo e per noi è un’occasione per dimostrare che la squadra c’è ed è forte. Sarà una partita di intensità. Le squadre italiane lavorano bene a livello tattico ma noi abbiamo fiducia in noi stessi e dobbiamo dimostrare carattere. Hamsik fuori fase? Marek ha il 100% di fiducia, è importantissimo per noi e non ha alcun tipo di problema”.

A seguito della sconfitta contro l’Arsenal, con quale spirito il Napoli affronterà il Livorno? “Il Napoli affronterà il Livorno senza fretta e senza pause. Come abbiamo affrontato le altre gare, così dobbiamo fare domani. Non so se loro staranno indietro tutto il tempo, bassi come il Sassuolo. Per me è una possibilità per dimostrare il carattere e il livello di questa squadra. Abbiamo analizzato gli errori contro l’Arsenal, però sappiamo che giocare 3 volte a settimana non è facile. Affrontiamo la gara sapendo che abbiamo dei giorni di riposo e vogliamo far bene”.

Mertens potrebbe scendere in campo? “Si potrebbe giocare, ma è soltanto una possibilià. Si sta allenando benissimo, sono molto contento perchè ha qualità e può far bene alla squadra, ma vedremo domani”.

Cannavaro invece? “Tutti i difensori sono disponibili ma decidiamo domani, non abbiamo nessuno ancora in testa, devo parlare con il cuscino”.

Dal punto di vista psicologico la sconfitta contro l’Arsenal ha potuto togliere fiducia alla squadra? “L’Arsenal è una squadra forte così come il Dortmund. Noi abbiamo comunque 3 punti in classifica Champions. Quando abbiamo vinto siamo stati bravi, adesso abbiamo 3 punti e mi sembra che non è male. Abbiamo parlato con la squadra e abbiamo fatto un’analisi tattica di ciò che non è andato bene. Tutti hanno la mentalità giusta anche se per cambiarla ci vuole un pò di tempo. Capisco che ogni partita è importante ma per me siamo ancora all’inizio. Se non possiamo vincere aspettiamo la prossima, l’importante è stare sereni. Il calcio è così, si vince si perde o si pareggia quando meno te lo aspetti. L’importante è lavorare e avere fiducia in noi stessi”.

Cosa si aspetta da Armero, Mertens e qualche altro calciatore che ha avuto poco spazio fino ad ora? “La rosa per noi è fondamentale. Io ho fiducia in loro, devo essere coerente. Noi abbiamo un’idea di gioco. con il Liverpool ho vinto la Champions e ho cambiato continuamente modulo. Non è un  problema apportare delle modifiche, la strada è buona e se devo cambiare qualcosa lo farò”.

Le voci incessanti sul possibile cambiamento per la partita Roma-Napoli potrebbero creare disagi alla squadra? “Noi preferiamo giocarla quando dobbiamo, adesso pensiamo al Livorno ma se giochiamo a Roma o in qualche altra parte non cambia nulla”.

5 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.