lunedì, Giugno 21, 2021
HomeSportCalcioNapoli-Fiorentina: il commento sull'ottava giornata di campionato

Napoli-Fiorentina: il commento sull’ottava giornata di campionato

Una bistecca alla Fiorentina

Il Napoli si mangia una bistecca alla Fiorentina e fa suo il “big match” dell’ottava giornata di campionato. Davanti ad un San Paolo “gremito” come ai tempi di Maradona, gli uomini di Sarri dopo un primo tempo in cui soffrono il pressing asfissiante dei viola, nella ripresa fanno loro la gara grazie alla premiata ditta Insigne-Higuain. Di Kalinic il gol del momentaneo pareggio dei gigliati. I due marcatori partenopei raggiungono in testa alla classifica dei cannonieri il sampdoriano Eder con sei reti.

Napoli-Fiorentina: record battuto

Per Lorenzo Insigne  la rete di ieri ha un significato particolare. Si tratta, infatti, della sua sesta marcatura in serie A, la terza consecutiva dopo quelle messe a segno contro la Juventus e il Milan.  Battuto il record personale di cinque centri risalente alla stagione 2012-2013. In quel campionato, però, al talento di Frattamaggiore occorsero 37 partite per realizzare il suo bottino. Il numero potrà essere sicuramente ritoccato visto che nel campionato in corso siamo solamente all’ottava giornata. Se il buongiorno si vede dal mattino….

Casa dolce casa

E’ quello che deve pensare Gonzalo Higuain quando scende in campo al San Paolo. Per il centravanti argentino, andato in gol contro i viola, infatti,  si tratta dell’undicesima rete nelle ultime otto partite disputate dinanzi al pubblico di casa. In trasferta, invece, “Il Pipita” non timbra il cartellino addirittura dal mese di gennaio 2015. Se si dovesse sbloccare anche lontano dalle mura amiche, allora, i tifosi partenopei possono davvero cominciare a sognare in grande.

Fattore campo

Giornata di campionato dominata da un predominante fattore campo con le formazioni ospiti che hanno rimediato solo le briciole. Dopo il pareggio conquistato nell’anticipo di sabato sera dal Milan all’Olimpico di Torino (1-1), ieri sono tornate a casa con un punticino l’Udinese dalla trasferta di Verona (1-1) e il Palermo che ha espugnato il Dall’Ara (0-1) accentuando sempre più la crisi del Bologna. Per il resto disco rosso per il Carpi a Bergamo con l’Atalanta (3-0), per la Sampdoria di Walter Zenga a Frosinone (2-0), per il Chievo a Genoa (3-2 con il gol vittoria dei rossoblù realizzato nel terzo minuto di recupero), per la Lazio a Reggio Emilia contro il Sassuolo (2-1) e per la già citata Fiorentina (2-1) a Napoli.

Fedelissimo alla maglia

Nella gara di sabato contro l’Empoli, Daniele De Rossi ha festeggiato nel migliore dei modi le 500 partite con la maglia della Roma realizzando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la rete del momentaneo 2-0. Di Pjanic e Gervinho le altre marcature dei giallorossi per un Olimpico che si dimostra sempre di più “bestia nera” per la formazione toscana. Nelle ultime undici gare disputate, infatti, solo due pareggi e nove sconfitte per l’undici allenato da Giampaolo. Vola invece la squadra di Garcia giunta alla terza vittoria consecutiva e per la diciannovesima volta a bersaglio. Per trovare novanta minuti senza reti dei giallorossi, si deve tornare al 8/3/2015 quando a Verona, contro il Chievo, il match terminò sullo 0-0.

Derby d’Italia

E’ stata anche la domenica del 125esimo derby d’Italia. Per la prima volta, dal lontano 1955/56, l’Inter si presentava in campo con un vantaggio di 8 punti sulla Juventus. Una partita che tutte e due le squadre volevano vincere: i neroazzurri per tornare da soli in testa alla classifica, la formazione di Allegri per rientrare nella corsa scudetto. E come spesso accade in queste situazioni è terminata con il classico risultato ad occhiali. Uno 0-0 che, forse, non serve a nessuna delle due se non ad allungare la striscia di imbattibilità dei bianconeri a San Siro. Per trovare una vittoria dell’Inter, infatti, si deve risalire all’aprile del 2010 quando i padroni di casa si imposero per 2-0. E’ stato, anche, il secondo 0-0 del campionato dopo quello tra Carpi e Napoli della quinta giornata. Segno che quest’anno le formazioni vanno sempre in campo per vincere e, chi ci guadagna, è sempre lo spettacolo….

Prossimo turno spezzatino

Un vero e proprio turno spezzatino quello in programma il prossimo week-end per la nona giornata di campionato. Si comincia sabato 24 ottobre con Empoli-Genoa alle 15.00, Carpi-Bologna alle 18-00 e Palermo-Inter alle 20.45. Domenica 25, all’ora di pranzo, in campo Sampdoria e Verona. Poi Juve-Atalanta, Milan-Sassuolo e Udinese-Frosinone. Orario di inizio ore 15.00. Alle 18.00, invece, in campo le romane. La Roma al Franchi di Firenze nel big match contro la capolista e la Lazio di scena davanti al proprio pubblico contro il Torino. Chiude la giornata, alle 20-45, Chievo-Napoli. Attenti alle sorprese perché da domani ritornano le Coppe Europee che vedranno impegnate Roma, Juventus, Napoli, Lazio e Fiorentina.

Giovanni Genna

Napoli-Fiorentina: il commento sull'ottava giornata di campionato
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI