lunedì, Luglio 26, 2021
HomeSportNapoli Basket.. Crederci o non crederci?

Napoli Basket.. Crederci o non crederci?

di Gannaro Amabile

Lubrano passa la palla a Maione.. e Maione dopo 10 anni la perde.

Con quella palla in 10 anni si sono viste qualificazioni alla Uleb Cup, qualificazioni all’Eurolega, qualificazioni alla Super Coppa italiana e una Coppa Italia che ancora oggi nessuno può dimenticare.

Come possiamo dimenticare il duello Mayers contro Penberthy (qualificazioni playoffs 2002/2003).. con la famosa frase “I’m a shooter!”.
Come dimenticare Mimmo Morena che dalla panchina, sventolando l’ asciugamano, incitava il pubblico a dare di più.
Come dimenticare tutti i nomignoli dati ai giocatori.
Come dimenticare Lynn Green e il suo tiro allo scadere contro la Climamio Bologna…

Potrei continuare e dovrei, ma è tempo di tornare a quello che non doveva accadere.

Il 20 settembre 2008 il Consiglio Federale annuncia l’esclusione della società partenopea dal campionato di Serie A, per la stagione 2008-2009. Il 20 Ottobre la società viene estromessa dai campionati Fip per falso nelle documentazioni retributive.

Poi una speranza; nel Giugno 2011 (dopo ben 4 anni) nasce un “nuova” società, il Napoli Basket che, ben presieduta da Salvatore Calise, tramite meccanismo Wild card è ammessa al nuovo campionato chiamato Lega di sviluppo. E’ fatta, siamo tornati!

Ma Il palazzetto non è più pieno come una volta, tuttavia il Napoli Basket, con l’aiuto di chi ci credeva e stava lì a tifarlo, al termine della stagione regolare si qualifica al primo posto nella Conference Centro-Sud, per poi perdere però nei Playoffs al primo turno. E, che si sappia o no cosa sia successo in quei play offs, la società non muore lì.

Il 27 luglio 2012, la società annuncia l’accordo con la Pallacanestro Sant’Antimo per il trasferimento del diritto sportivo a partecipare alla Legadue FIP 2012-2013. La squadra inizia la stagione vincendo il primo turno della Coppa Italia di Legadue 2012-2013 e disputando le prime 3 partite di campionato. Ma il 22 ottobre il Giudice Sportivo Nazionale esclude la società partenopea dal campionato, a causa del “mancato pagamento della prima rata dei contributi obbligatori previsti“, e inoltre impone lo svincolo di tutti i giocatori tesserati, le 3 gare disputate in campionato vengono quindi annullate.

A seguito di tale decisione, la società presenta ricorso, grazie all’ingresso in società dell’investitore Maurizio Balbi, ma viene respinto.
Poi il comunicato stampa! Napoli Basket 2013 rileva il titolo sportivo della BiancoBlù Bologna. Siamo tornati!

Il Napoli Basket 2013 comunica di aver formalizzato líaccordo con Bologna per la cessione del titolo sportivo, l’avvenuto trasferimento del titolo dalla società bolognese a quella napoletana consentirà al Napoli Basket 2013 di partecipare al prossimo campionato di LegaDue Gold.
Adesso ci sono Balbi e Boldoni, possiamo fare ancora una volta la storia?

Nessuno mette in dubbio l’impegno che ci stanno mettendo, ma per i tifosi napoletani non è facile accettare quello che è accaduto.

Quindi la domanda di tutti i tifosi è: Perché  i tifosi, me compreso, dopo 2 fallimenti (4 per essere precisi) dovremmo crederci?
Ovviamente questa risposta può darla solo la società, assicurando che i soldi ci sono e ci saranno per evitarci ulteriori “sorprese”.
E, se tutto rimarrà così per un anno o due, allora potremo effettivamente credere che il Basket è tornato a Napoli.

A quel punto nessun tifoso potrà più tirarsi indietro!

Napoli Basket.. Crederci o non crederci?
Redazione web
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI