lega pro

Lega Pro gruppo C, le presentazione della 21° giornata

La giornata del gruppo c di Lega Pro mette in scena il derby tra Casertana e Aversa. Il Benevento, senza D’Agostino, di scena a Catanzaro.

Il calendario del gruppo C di Lega Pro domenica prossima metterà di fronte , infatti, Aversa e Casertana con entrambe le squadre alla ricerca di punti importanti per tentare, i primi, di schiodarsi il prima possibile dai bassifondi della classifica, i secondi, invece, di tentare l’assalto al trio di testa. Incontro che si annuncia molto equilibrato perché, se da una parte la Casertana vanta indubbiamente un organico tecnicamente superiore, dall’altra parte i normanni con l’avvento di Marra, sembrano avere acquisito maggiore compattezza di squadra e poi al “Bisceglia” vincere non è mai stato facile.

Benevento senza il play D’Agostino.

La capolista Benevento sarà di scena a Catanzaro in un incontro tutt’altro che semplice. Brini, a tal proposito, in settimana ha cercato di tenere alta la concentrazione del gruppo perchè questo è un momento molto delicato del campionato ed ogni passo falso potrebbe risultare fatale, non dovrebbe essere della partita D’Agostino. Fortunatamente però gli accertamenti non hanno fatto registrare nulla di grave, per un attimo si era temuto il peggio, ad ogni modo l’organico del Benevento è talmente ampio e di qualità per la Lega Pro che chiunque giocherà al suo posto non farà di certo rimpiangere l’ex Siena.

Salernitana, possibile il debutto di Moro.

Delle campane quella che dovrebbe avere il compito più agevole è senza dubbio la Salernitana che all'”Arechi” ospiterà domenica alle 18,00 il Martina Franca che in settimana si è vista non omologare la vittoria ottenuta contro il Foggia sembra per un non chiaro tesseramento di un suo calciatore, Diop. Giovedi la squadra di patron Lotito ha presentato l’ultimo acquisto, il centrocampista ex Empoli Moro, la classica ciliegina sulla torta.

Juve Stabia all’esame Matera.

Ad inaugurare il fine settimana di Lega Pro però ci penserà la Juve Stabia di Pancaro che anticiperà al Venerdi la sua gara di campionato andando a fare visita al Matera, patron Colummella non sta badando a spese, tanti acquisti e di qualità in questa finestra di mercato stanno facendo diventare la squadra della città dei sassi una vera e propria corazzata, ci vorrà la migliore Juve Stabia per tornare a casa con un risultato favorevole, ma i gialloblu in questo campionato in più di una occasione hanno sorpreso in positivo.

Juve Stabia che deve inoltre resistere al pressing effettuato nei confronti del suo attaccante Di Carmine il quale sembra essere finito al centro dei pensieri di molte squadre. La Paganese di Sottil giocherà in posticipo Lunedi alle 20,45 al “Granillo” di Reggio Calabria contro una Reggina reduce da 4 punti nelle ultime due gare e quindi in crescita, in settimana per la squadra dello stretto ha firmato anche l’ex Napoli Salvatore Aronica, per lui si tratta di un ritorno, di conseguenza non sarà un incontro semplice come potrebbe far apparire la classifica, anche perchè l’avevamo detto Lunedi scorso, la Paganese sta perdendo molti dei suoi gioielli, Herrera infatti si sta allenando con il Lecce, l’importante sarà muovere la classifica.

Ischia e Savoia, impegni casalinghi.

Punti pesanti in palio ad Ischia per quello che è un vero e proprio scontro diretto, i gialloblu ischitani se la dovranno vedere contro i giovani del Melfi, squadra ben allenata da Bitetto alla quale però non possono essere fatti sconti, servono i tre punti come il pane anche se purtroppo Ciotola rischia di saltare il match per un infortunio dell’ultim’ora, quella del fantasista rappresenterebbe una grave assenza. Concludiamo con il Savoia. Sabato alle 17,00 al “Giraud”  infatti gli oplontini cercheranno di conquistare l’intera posta in palio ai danni della Vigor Lamezia, tante le uscite in casa Savoia, anche eccellenti, a fronte di entrate che si spera possano regalare quella salvezza che una piazza come quella di Torre Annunziata merita. Il pareggio di Melfi fa ben sperare, anche se però 14 punti sono proprio pochi per cui almeno in casa c’è la necessità di cominciare finalmente a vincere, mister Papagni ha chiesto ed ottenuto dalla società l’acquisto del difensore centrale Riccio proveniente dal Bisceglie ma soprattutto elemento avuto alle sue dipendenze lo scorso anno a Taranto.

Antonio Foglia Manzillo