Juventus-Catania 4-0: i bianconeri mettono pressione alla Roma

di Michele Longobardi

 

Partita mai in discussione. Juventus a -2 dalla Roma, aspettando domani sera i giallorossi.

Antonio Conte prova un turn over ragionato in vista degli impegni futuri contro Parma, Real Madrid e Napoli. Caceres prende il posto di Barzagli, Pogba si accomoda in panchina, sulle fasce ci sono Isla e De Ceglie. In avanti, invece, si rinnova la coppia Llorente-Tevez.

Il vantaggio della Juventus arriva al 27′ con Arturo Vidal, fino a quel momento non particolarmente brillante. Il suo tiro da fuori viene deviato dalla scivolata di un difensore e inganna Andujar. La Juventus ha in mano le redini della partita, nel Catania si segnala la buonissima prestazione di Keko. Il secondo gol è una pennellata di Andrea Pirlo su calcio di punizione al 34′, procurata da Tevez.

Nel secondo tempo la Juve controlla, come a Genoa. Il Catania ha una sola palla gol nitida con Almiron che approfitta di un erroraccio di Bonucci. L’ex juventino si invola, ma il suo tiro viene stoppato da un prodigioso Chiellini. La Juve dilaga nel giro di cinque minuti. Al 66′ è Tevez ad entrare nel tabellino dei marcatori. Un rimpallo favorisce Llorente che di punta la dà a Tevez, l’Apache dribbla Andujar e deposita in rete. E’ il suo sesto gol in Serie A.

Al 71′ segna Bonucci con un tap in su assist di Giovinco, subentrato a Tevez. Giovinco prova per ben tre volte a mettere il suo sigillo, ma Andujar gli nega la gioia del gol. La partita termina col risultato rotondo di 4-0, risultato che permette alla Juve di avvicinarsi alla Roma, ora lontana solo due punti. La Roma, però, giocherà domani sera contro il Chievo.

 

30 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.