sabato, Luglio 2, 2022
HomeSportTokyo, sospeso per doping il britannico Ujah della 4x100 vinta dall'Italia

Tokyo, sospeso per doping il britannico Ujah della 4×100 vinta dall’Italia

Il primo staffettista della Gran Bretagna ai Giochi olimpici di Tokyo 2020, Chijindu Ujah, è sotto indagine per una possibile violazione delle regole antidoping

Torna a far parlare la finale della staffetta 4×100 uomini ai Giochi olimpici di Tokyo 2020, terminata con l’oro del quartetto azzurro composto da Lorenzo Patta, Fausto Desalu, Filippo Tortu e dal campione olimpico dei 100 metri Marcell Jacobs.

Il primo staffettista della Gran Bretagna, Chijindu Ujah, è sotto indagine per una possibile violazione delle regole antidoping che, se confermata, potrebbe portare a una squalifica e alla cancellazione dell’argento per la squadra britannica battuta per un solo centesimo dagli azzurri.

Tokyo 2020, Italia da record: 40 medaglie e podi tutti i giorni

L’Athletics Integrity Unity ha rivelato nel test antidoping effettuato da Ujah al termine della staffetta una quantità anomale di ostarina, un agente anabolizzante. Ujah è stato sospeso in via cautelare e ora può chiedere le controanalisi.

 

Francesco Monaco
Studente di Storia presso l'Università Federico II di Napoli e grande appassionato di sport. Fa parte della redazione di Road Tv Italia dall' ottobre del 2012, occupandosi principalmente di calcio e basket.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI