Detersivi contraffatti a Cercola

Detersivi contraffatti di noti marchi inondano il mercato napoletano

A Cercola noti marchi di detersivi contraffatti e venduti sono stati sequestrati. La fabbrica occulta che li produceva era gestita da 6 ragazzi incensurati.

Gli agenti della Guardia di Finanza hanno effettuato questa mattina un importante sequestro ai danni di una associazione per delinquere di Cercola, impegnata a “inondare” il mercato napoletano di grossi quantitativi di detersivi sofisticati. La sede operativa della produzione era una piccola fabbrica, la quale in località Caravita conduceva nascostamente la produzione di centinaia di lotti giornalieri. Nell’operazione della polizia giudiziaria sono state tratte in arresto sei persone e si è effettuato un considerevole sequestro pari a circa 20.000 confezioni pronte per essere vendute. Tra le etichette contraffatte sequestrate vi erano presenti noti marchi, tra cui annoveriamo Dash e Ace.

A Cercola si producevano detersivi contraffatti Dash e Ace che hanno inondato il mercato

Lo stabilimento della grandezza pari a 200 metri quadrati era occultata da una parete mobile all’interno di un capannone adibito a ditta di trasporti. In aggiunta ai lotti di detersivi sofisticati gli agenti delle Fiamme gialle hanno portato al sequestro di macchinari e strumenti per la produzione, il confezionamento e l’etichettatura. Tra questi rimbalzavano all’attenzione una tramoggia, imballatrici, compressori, incollatrici e una carrello elevatore.

Le indagini delle Fiamme Gialle hanno portato all’arresto di 6 incensurati

In base alle indagini degli uomini della Guardia di Finanza la fabbrica di detersivi a Cercola, sfornava quotidianamente un enorme volume di prodotto finito contraffatto e, molto probabilmente, alcuni di questi già sono presenti nella distribuzione e minacciano la salute dei consumatori. I sei arrestati sono tutti della provincia napoletana e molto giovani, ovvero con una età compresa tra i venti e i trentacinque anni. Ognuna delle sei persone era adibita a una mansione, in modo tale da suddividere e specializzare il lavoro come in una vera e propria catena di montaggio. Le fedine penali degli arrestati erano linde, ma ora dovranno macchiarsi per reati contestati in materia di contraffazione di marchi, frode commerciale e lesa sicurezza di prodotti di consumo.