Coppa Italia, in caso di parità niente supplementari: si va ai rigori

Le due sfide di Coppa Italia, Juventus-Milan e Napoli-Inter, non si decideranno ai supplementari.

Le due semifinali e la finale di Coppa Italia, Juventus-Milan e Napoli-Inter, venerdì e sabato sera prossimi, in caso di parità dopo i tempi regolamentari, si decideranno direttamente ai calci di rigore. Niente tempi supplementari, dunque: lo ha deliberato il Consiglio della Lega di Serie A. Modifica al regolamento che, viene precisato, vale solo questa stagione.

E le semifinali di ritorno di Coppa Italia segnano il calcio di ripartenza del calcio dopo oltre 3 mesi di mesi stop: in lizza Juventus, Milan, Inter e Napoli. I campioni d’Italia, secondo i betting analyst di SNAI, partono con i favori del pronostico per alzare la Coppa Italia numero 14 della loro storia, anche perché partono dal confortante pareggio dell’andata, in casa del Milan: il successo finale dei bianconeri, come riferisce Agipronews, è dato a 2,00. Il principale antagonista di Cristiano Ronaldo e compagni appare il Napoli dopo il blitz a Sans Siro contro l’Inter nella semifinale di andata. I ragazzi di Gattuso, che non vincono il trofeo nazionale da sei anni, sono in lavagna a 3,00.

È proprio l’Inter di Conte, che vorrebbe regalare il primo trofeo alla proprietà Suning, sul terzo gradino del podio dei favoriti con una quota di 6,50. Gli analisti di SNAI inseriscono per ultimo il Milan, chiamato a vincere (o a pareggiare con risultato numericamente superiore all’1-1) con la Juventus in semifinale: un successo dei rossoneri, assenti da 17 anni dall’albo d’oro di Coppa Italia, pagherebbe 9 volte la posta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *