mercoledì, Dicembre 1, 2021
HomeArticoliConfederations Cup: Italia, buona la prima. Al Maracanà di Rio gli azzurri...

Confederations Cup: Italia, buona la prima. Al Maracanà di Rio gli azzurri battono il Messico 2-1

di Francesco Monaco

Dopo gli scialbi pareggi con R. Ceca e Haiti ci si aspettava il riscatto e riscatto è stato. Nel nuovo Maracanà di Rio de Janeiro (ridimensionato nella capienza) l’Italia scaccia, parzialmente, i fantasmi della vigilia e piega il Messico di Hernandez e Dos Santos.

Decisivi Pirlo e Balotelli. Il centrocampista della Juve bagna la 100ª in nazionale con una magistrale punizione che da il momentaneo vantaggio all’Italia. L’attaccante del Milan trova invece il gol vittoria che issa gli azzurri al comando provvisorio del gruppo A insieme al Brasile.

La partita la fa l’Italia, sopratutto nella prima frazione. Il Messico si vede poco e solo quando i nostri decidono di concedere occasioni agli avversari. Alla grande l’asse sinistro dove De Sciglio, Giaccherini e Montolivo creano costantemente pericoli alla difesa sudamericana. Da uno di questi nasce l’occasione più ghiotta del primo tempo per Balotelli che, servito da Montolivo, calcia da posizione centrale addosso al portiere Corona.

Gli azzurri non demordono e riescono a passare al 27º con Pirlo, che trafigge da calcio di punizione un Corona non completamente esente da responsabilità. 1-0 e partita che sembra in discesa. Sembra, perché cinque minuti dopo Barzagli combina il pasticcio che non ti aspetti, regalando il rigore ai Messicani. Dagli undici metri Hernandez non sbaglia e rimette il risultato in parità.

Nella seconda frazione calano i ritmi da entrambe le parti. Gli azzurri non sono pericolosi come in precendenza, ma riescono, al 78º, a trovare il bandolo della matassa è a riportarsi nuovamente in vantaggio: splendido no-look di Giaccherini per Balotelli che in mezzo a tre difensori trova di potenza la rete decisiva per lanciare in orbita gli azzurri e spedire al tappetto il Messico.

Vittoria importantissima, che ci fa guardare alla sfida col Giappone con maggiore tranquillità. Una vittoria anche contro gli asiatici significherebbe qualificazione, ma servirà ancora un piccolo miglioramento da parte degli uomini di Prandelli che, nonostante tutto, partono col piede giusto.

Francesco Monaco
Studente di Storia presso l'Università Federico II di Napoli e grande appassionato di sport. Fa parte della redazione di Road Tv Italia dall' ottobre del 2012, occupandosi principalmente di calcio e basket.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI