sabato, Novembre 26, 2022
HomeAttualitàVaccino Moderna, sì alla dose booster a 3 mesi dal ciclo primario

Vaccino Moderna, sì alla dose booster a 3 mesi dal ciclo primario

Ema fa inoltre sapere che il booster del vaccino anti-Covid Comirnaty* di Pfizer/BioNTech negli adolescenti over 12 è sicuro

Via libera dell’Ema al booster anti-Covid anticipato con il vaccino Spikevax* di Moderna. “I dati mostrano che un richiamo di Spikevax può essere somministrato già 3 mesi dopo la vaccinazione primaria, se necessario. L’Agenzia europea del farmaco ha consentito di ridurre l’intervallo tra il ciclo primario e il booster con questo vaccino”. Lo ha annunciato Marco Cavaleri, responsabile Vaccini e Prodotti terapeutici Covid-19 dell’Ema, durante il periodico aggiornamento per la stampa.

Ema fa inoltre sapere che il booster del vaccino anti-Covid Comirnaty* di Pfizer/BioNTech negli adolescenti over 12 è sicuro. “Israele ha fornito dati relativi a quasi 400mila adolescenti che avevano ricevuto una singola dose di richiamo. Non sono stati identificati nuovi problemi di sicurezza”, ha sottolineato Cavaleri.

LEGGI ANCHE: Ucraina, ospedali campani in prima linea per l’assistenza ai bambini

“Alcuni Stati membri” dell’Ue “stanno somministrando una seconda dose di richiamo” di vaccino anti-Covid non solo agli immunodepressi, ma anche “agli anziani di età superiore a 70 o 80 anni. Prima di emettere raccomandazioni in questo senso, come Ema dovremo prima osservare evidenze cliniche sufficienti” che “in questa fase non ci sono”, ha ribadito ancora Cavaleri. “L’Ema – ha assicurato – continuerà a esaminare tutti i dati disponibili sull’uso di un secondo booster con vaccini mRna”.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI