un popolo in cammino

‘Un Popolo in Cammino’: Napoli è pronta al cambiamento, basta muoversi

Oggi alle ore 13.30, chiesa San Severo, Rione Sanità, assemblea Un Popolo in Cammino, per discutere sul futuro della città, per una Napoli libera da camorre

Oggi, sabato 13 febbraio, dalle ore 13.30, l’associazione Libera presenta ‘Un Popolo in Cammino’. Appuntamento fuori le mura della chiesa di San Severo, Rione Sanità. L’obiettivo è riscrivere insieme il futuro della città, una Napoli libera dalle camorre. Tutti, cittadini, associazioni, reti, movimenti, sindacati, intellettuali, artisti, sono invitati a partecipare all’assemblea. La discussione sarà principalmente articolata in tre laboratori tematici: 1. lavoro; 2. scuola e diritto allo studio; 3. sicurezza e politiche sociali.

Un Popolo in Cammino per la giustizia sociale

“Abbiamo pianto e ci siamo commossi, ma questo non basta più”, scrivono in una nota. “Non è con le lacrime che si sconfiggono le camorre: adesso è necessario tramutare la commozione in impegno. In idee, proposte, azioni per riuscire a ridare speranza, futuro, prospettiva alla nostra terra e ai nostri quartieri. Le camorre vanno affrontate e sconfitte sul piano economico e sociale: attraverso il lavoro, attraverso la scuola, dando certezze e alternative a chi vive nella nostra città e sottraendo le fasce più deboli al ricatto della povertà, che spesso diventa il ricatto delle camorre. È per questo che ci vediamo sabato 13 febbraio, dalle 13:30 alle 18:30, al Rione Sanità (chiesa di San Severo fuori le mura), per discutere insieme le proposte e le richieste per il Governo e gli enti locali. Vogliamo riscrivere il futuro della città, un futuro di lavoro e di giustizia sociale, libero dalle camorre”.

Info: pagina Facebook