Terra dei Fuochi, presto un decreto dal Ministero dell’Ambiente. Aspre pene per chi sversa rifiuti tossici

Un decreto per la Terra dei Fuochi

di Redazione

Napoli – Proprio questa mattina ad Aversa le forze dell’ordine hanno agito contro 15 persone accusate di sversamento illecito di rifiuto speciali e, presto, le pene per chi sarà scovato a compiere simili reati potranno essere davvero aspre. Pare, infatti, che il ministro dell’Ambiente Orlando si stia preparando a presentare, in un prossimo consiglio dei ministri, un decreto ad hoc per la Terra dei Fuochi, così come richiesto anche qualche giorno fa dal presidente Caldoro.

Il decreto sarà a tempo determinato e, probabilmente, avrà valore soltanto per i prossimi 2 anni, ma mira ad inasprire le pene e le sanzioni per chi sversa illegalmente rifiuti oppure appicca roghi tossici dannosi per l’ambiente e per i cittadini. Per restringere i tempi dell’altrimenti lungo iter burocratico – che richiederebbe un passaggio alla Corte Costituzionale – le norme di inasprimento saranno legate ad una “persistenza di situazioni di grave criticità ambientale connesse alla gestione dei rifiuti” e riguarderanno esclusivamente la regione Campania.

Da due a cinque anni di reclusione rischierà chi sarà accusato di sversamento, abbandono, incendio doloso di rifiuti; qualora dovesse trattarsi di rifiuti speciali e pericolosi la pena sarà ovviamente maggiore, da tre a sei anni di carcere.

31 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.