Tentata estorsione ai danni di un ristoratore nel Casertano

Tentata estorsione ai danni di un ristoratore nel Casertano. Arrestati tre ucraini grazie anche alla denuncia dello stesso imprenditore

Tre ucraini sono stati arrestati dai carabinieri di Marcianise (Caserta) su ordine del gip del Tribunale di Napoli Nord per una tentata estorsione commessa ai danni di un ristoratore loro connazionale che gestisce un locale a Qualiano (Napoli). Tra gli indagati, uno coinvolto a novembre in un’altra indagine relativa al commercio illecito di sostanze anabolizzanti in palestre di Marcianise e comuni limitrofi.

 

Tentata estorsione a ristoratore: la denuncia dell’imprenditore

I tre ucraini si sarebbero presentati all’imprenditore ucraino chiedendogli di mettersi a posto per “lavorare in maniera tranquilla“; i tre non avevano ancora indicato la somma da pagare al ristoratore quando sono stati arrestati e portati in carcere. Determinanti le indagini già avviate dai carabinieri di Marcianise e della stazione di Gricignano d’Aversa – coordinate dalla Procura di Napoli Nord – e la denuncia dello stesso imprenditore, che ha confermato gli elementi raccolti a carico dei tre indagati.