Sequestrato allevamento nel Salernitano: vitelli legati senza potersi muovere

Sequestrato allevamento nel Salernitano: vitelli legati senza potersi muovere

Sequestrato allevamento nel Salernitano. Vitellini e altri animali che si trovavano nell’allevamento non potevano muoversi a causa delle corde troppo corte

Non si potevano neanche muovere, a causa delle corde cortissime, i vitellini e gli altri animali che si trovavano in un allevamento di mucche da latte, alle porte del Parco Nazionale del Cilento, in località Cioffi, a Eboli (Salerno). Grazie ad un intervento del deputato Paolo Bernini, M5S, coadiuvato dai carabinieri e dai veterinari Asl, ieri, l’area è stata sequestrata.

 

Sequestrato allevamento, Bernini: “Vacche da latte legate con catene”

Era in corso – spiega il deputato M5S uno sversamento di liquami e letame direttamente nel terreno, e nella falda acquifera, adiacente all’intera struttura. Contestualmente i veterinari Asl hanno riscontrato il reato di maltrattamento animale ed hanno così sequestrato gli animali“. Bernini racconta chei vitellini erano legati con delle corde cortissime che impedivano ogni tipo di movimento, le vacche da latte invece, alcune anche magrissime, erano legate con delle catene al collo che quasi non gli permettevano di distendersi. Gli animali non avevano acqua a disposizione“.