giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeCultura"Se oggi fossi qui, San Francesco in viaggio in mezzo a noi",...

“Se oggi fossi qui, San Francesco in viaggio in mezzo a noi”, il 6 gennaio a Villa di Donato

In occasione delle celebrazioni per gli ottocento anni della Regola di vita di San Francesco e dei suoi frati – era, infatti, il 29 novembre del 1223 quando Papa Onorio III ne approvò i contenuti –, il progetto parte dal desiderio di riflettere sulla portata rivoluzionaria del messaggio di pace e di fratellanza del Santo di Assisi e patrono d’Italia.

In una fase storica così drammatica e tormentata, sull’orlo di un conflitto mondiale che rischia di avere conseguenze devastanti per l’intero genere umano, la voce di Francesco e la forza della sua esemplare testimonianza rivivono in un raffinato spettacolo di teatro e musica che, mescolando elementi biografici e suggestioni letterarie, poetiche e artistiche, intende restituire al pubblico contemporaneo la vicenda umana e spirituale di uno dei più straordinari protagonisti della storia del genere umano.

Siamo nel chiostro della Chiesa di San Francesco, in un’epoca non meglio definita. Un monaco passeggia assorto nella preghiera quando, a un tratto, giunge sulla scena un giovane a cui sono ben noti quei luoghi: è lì che è cresciuto, ed è lì che adesso, pur avendo ottenuto denaro e successo dalla vita, è tornato, in cerca di un tassello mancante che dia davvero forma ad un’esistenza altrimenti vuota e incompleta.

Il dialogo appassionato e intenso che prende forma tra i due personaggi diviene, così, non solo l’occasione per una riflessione esistenziale più ampia, ma anche l’opportunità di compiere un viaggio nella ricezione contemporanea del personaggio di San Francesco, tra echi letterari, teatrali e cinematografici. Quale il messaggio più autentico ad essere stato colto? Quale l’eredità da lasciare agli uomini del nostro tempo? Ed essi saranno in grado di riceverla?

Quesiti di profondo interesse che, nella costruzione drammaturgica dello spettacolo, si intrecciano con la vicenda emblematica di un giovane e della sua inesausta ricerca di un posto nel mondo.

In scena: Antico fa testo
Regia e drammaturgia: Francesco Puccio
Coreografie: Claudia Lo Casto
Voce: Giacomo Casaula
Musiche: Ernesto Tortorella e Giovanna Trapanese (tastiere e violino)
Durata: 60 minuti – atto unico
Vi accoglieremo con i sapori di casa dalle 20.30. Inizio spettacolo ore 21.30

Biglietto: 30 euro
Magnifici77: 26 euro

Ricordiamo ai gentili ospiti che l’orario di apertura della Villa è alle ore 20.30, mentre lo spettacolo inizierà alle ore 21.30

Il servizio di ‘Bussino per Villa di Donato’, in occasione degli spettacoli (servizio su prenotazione), pick – up in centro, dal Liceo Umberto (su via Carducci) alle ore 19.15.
Il medesimo bussino, a fine spettacolo, riporta al Liceo Umberto (contributo richiesto euro 10, prenotazioni@villadidonato.it).
Volare alla Villa di Donato è più facile!
I biglietti degli eventi a pagamento, oltre che tramite il sito della Villa, sono acquistabili anche presso CONCERTERIA (Via Michelangelo Schipa 15, 80122, Napoli – www.concerteria.it).

La prenotazione effettuata a prenotazioni@villadidonato.it si intende confermata solo con l’acquisto del biglietto. L’acquisto in Villa sarà possibile solo last minute prima dello spettacolo avendo richiesto la disponibilità dei posti a prenotazioni@villadidonato.it dalle ore 12 del giorno dello spettacolo.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI