Scuole a rischio, sigilli a 6 istituti nel Casertano

Scuole a rischio, sigilli a 6 istituti nel Casertano

Sono sei le scuole a rischio che sono state chiuse tra Piedimonte Matese e Alife, al termine di accertamenti che hanno evidenziato rischi per la stabilità

Scuole a rischio: sei istituti scolastici dell’Alto Casertano, tra Piedimonte Matese e Alife, sono stati sequestrati dai carabinieri – alcuni interamente, altri solo parzialmente – al termine di accertamenti che hanno fatto emergere, tra l’altro, anche rischi per la stabilità delle strutture portanti.

 

Sei scuole a rischio chiuse nell’Alto Casertano

Gli esami tecnici hanno evidenziato “pericolo di rovina” alle strutture portanti di due edifici mentre per i restanti sono stati riscontrati pericoli per il crollo di intonaci, cornicioni e anche problemi igienico-sanitari. Le ispezioni – sottolinea in una nota il procuratore della Repubblica Antonietta Troncone – non hanno potuto escludere la vulnerabilità sismica e proprio per questo motivo i sopralluoghi tecnici proseguiranno. I carabinieri hanno messo i sigilli alla scuola primaria “Paolo Farina” di Alife e alla scuola “Principe Umberto” di Piedimonte Matese. Sequestro parziale, invece, per gli altri istituti: “Giovanni XXIII”, “F.Visco”, “ex Abbazia dei celestini” e “G.G.D’Amore”, tutte di Piedimonte.