martedì, Giugno 22, 2021
HomeCronacaNuova scossa di terremoto a Pozzuoli: paura tra i residenti

Nuova scossa di terremoto a Pozzuoli: paura tra i residenti

L’evento sismico, con epicentro localizzato in località Agnano-Pisciarelli, è stato registrato questa mattina a Pozzuoli

Un evento sismico di magnitudo 2.0 della scala Richter a profondità 2300 metri è stato registrato questa mattina alle ore 9,08 a Pozzuoli. L’epicentro è stato localizzato in località Agnano-Pisciarelli, nelle immediate vicinanze del vulcano Solfatara.

L’evento, accompagnato da boati avvertiti dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro, è stato preceduto e seguito da scosse di minore intensità di magnitudo 0.8 e 0.9. Appena qualche giorno addietro erano stati registrati altri eventi avvertiti dalla popolazione e che dalle risultanza fornite dagli esperti dell’Osservatorio Vesuviano rientrano nella fase ascensionale del bradisismo flegreo.

Nell’occasione l’Amministrazione comunale di Pozzuoli, in una nota, ribadisce il divieto assoluto di avvicinamento all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura. Inoltre viene ricordato che dal 2012 il Dipartimento Nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde (base) a gialla (attenzione). (Nasce il comitato “Kosmos – Ambiente e Salute”: come aderire)

L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione. L’amministrazione comunale, rassicura infine la popolazione che insieme all’ufficio di Protezione Civile del Comune di Pozzuoli, segue in tempo reale l’evolversi dei fenomeni in raccordo con l’Osservatorio Vesuviano per garantire un completo aggiornamento sulle dinamiche in corso.

Nuova scossa di terremoto a Pozzuoli: paura tra i residenti
Gabriella Monaco
Laureata in 'Lettere Moderne', appassionata di Scrittura e Arte in ogni loro forma. Con il cuore diviso per il 33% a Napoli, il 33% in Sicilia, il 33% in Francia... L'altro 1% prima o poi dovrò decidermi a cercarlo...
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI