Saviano Vs Gasparri: "La sua cialtroneria umilia l’Italia"

Saviano Vs Gasparri: “La sua cialtroneria umilia l’Italia” (FOTO)

Saviano Vs Gasparri: lo scrittore napoletano si scaglia contro l’infelice tweet di Gasparri. Ecco cosa ha detto al riguardo sul suo account Facebook

Vanessa e Greta, le due ragazze liberate dopo mesi di prigionia in Siria, sono tornate in Italia solo da pochi giorni, ma la loro storia sta già suscitando polemiche nel nostro Paese. Tra le varie tematiche su cui l’Italia discute, c’è quella che riguarda un pettegolezzo, mai confermato, e anzi considerato una bufala, secondo cui le due ragazze avrebbero avuto rapporti sessuali consenzienti con i loro stessi rapitori: a questo proposito, il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, dimentico probabilmente del tatto impostogli dal suo ruolo istituzionale, non è riuscito a non seguire la scia dei commenti, e si è lasciato andare a un commento infelicissimo sul suo personale account Twitter, scatenando una bufera.

Ecco il Tweet di Gasparri che ha causato lo scontro Saviano Vs Gasparri:

Saviano Vs Gasparri: ecco il messaggio di risposta dello scrittore

Il tweet di Gasparri ha scatenato l’indignazione di molti: tra loro anche lo scrittore Roberto Saviano, che a sua volta, con un post su Facebook, è intervenuto nelle querelle contro il vicepresidente del Senato, e a difesa delle due ragazze, dando il via a una vera e propria guerra telematica Saviano Vs Gasparri.“Chi scrive questo è il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri,” scrive Saviano condividendo sulla sua pagina Facebook ufficiale l’immagine del tweet di Gasparri. “non nuovo a commenti beceri e sessisti. Quale autorevolezza le sue parole potranno mai dare alle istituzioni italiane? Cosa gravissima che Gasparri, non rendendosi conto della carica che ricopre, commenti sempre e irresponsabilmente notizie in modo volgare e disgustoso allo scopo di screditare donne, meglio se giovani. In qualsiasi paese democratico la sua presenza ai vertici delle istituzioni sarebbe un insulto alle istituzioni stesse. Con lui, la carica che ricopre ha perso ogni valore. La sua cialtroneria umilia l’Italia”