Ritrovati in mare i corpi della compagna e della figlia dell’imprenditore Iacobucci

Appartengono alla compagna e alla figlia di 2 anni dell’imprenditore Pierluigi Iacobucci, i due cadaveri trovati oggi nelle acque di Terracina

Appartengono alla compagna di 31 anni e alla figlia di 2 anni dell’imprenditore originario di Mondragone (Caserta), Pierluigi Iacobucci, i due cadaveri trovati oggi nelle acque di Terracina. A confermarlo sono i carabinieri di Mondragone. L’uomo, la compagna e la figlia scomparvero lo scorso 2 maggio, dopo essere usciti in mare con una moto d’acqua.  Il corpo di Iacobucci fu trovato senza vita, il giorno dopo nelle acque di Baia Domizia (Caserta).

 

Iacobucci, la compagna e la figlia scomparvero in mare il 2 maggio scorso

Iacobucci, 32 anni, che gestiva con il fratello alcuni supermercati nell’estremo sud della provincia di Latina, a Scauri e Minturno, con la compagna e la figlia erano partiti da un cantiere navale a Castel Volturno. Il cadavere dell’uomo è stato trovato giovedì scorso dai vigili del fuoco a circa 6 chilometri di distanza. Era ancora legato all’acquascooter. La salma è stata sequestrata per essere sottoposta ad autopsia, per accertare la causa della morte. A denunciare la scomparsa dell’uomo era stato il fratello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *