lunedì, Dicembre 5, 2022
HomePoliticaQuarto Congresso nazionale di Meritocrazia Italia a Roma

Quarto Congresso nazionale di Meritocrazia Italia a Roma

Il report del quarto congresso nazionale di Meritocrazia Italia, tenutosi a Roma alla presenza del presidente Walter Mauriello e arricchito dagli interventi di numerosi e relatori.

E’ partito il 21 ottobre, alla presenza di Adnkronos e ViPiu.it, e “guidato” dal suo presidente, Walter Mauriello, il quarto congresso nazionale di Meritocrazia Italia di cui proponiamo di seguito la diretta (poi trasformata in video permanenti) dalle 10 in poi arricchita con gli spunti forniti degli interventi dei numerosi e relatori “top” intervenuti: politici, imprenditori e startupper, analisti, filosofi (uno su tutti Massimo Cacciari)…

E poi molti dirigenti dell’associazione, non più solo avvocati ma figure provenienti da vari settori e molti giovani, a cui Mauriello sta “cedendo”, progressivamente (e intelligentemnte), la ribalta per non identificare il suo movimento solo con la sua “ieratica” figura.

E’ toccato ad Alessandra Magnabosco, vice presidente di Meritocrazia Italia il compito di aprire il congresso 2022 dell’associazione che ha l’obiettivo della democrazia partecipativa, come deciso dal direttivo.
“La politica fatta nelle aule del parlamento non è sufficiente alla ricostruzione di una società ammalata di indifferenza. Si perde di vista la dimensione partecipativa della società: la qualità della nostra società dipende dall’impegno individuale. Non è più differibile un impegno verso le categorie in affanno e le realtà locali” ha detto la vice presidente.
“Il titolo di questo congresso parla di fallimento della politica del consenso – ha aggiunto la vice presidente Magnabosco – durante questa giornata parliamo di partecipazione, energia, professioni e incidenza dei nuovi sistemi di comunicazione sulle dinamiche lavorative e concluderemo con la politica della stabilità. E’ giunto il momento di cambiare rotta, di osare: ci aspettiamo una capacità progettuale imponente. L’analisi finale del presidente ci dirà in che direzione andremo sapendo che ciò che non ha prezzo e non comporta sacrificio, non porta cambiamento. Porteremo avanti questo progetto con la consueta modalità di studio e pragmatismo. Meritocrazia Italia è e sarà sempre la voce di coloro che rischiano di non averla. Saremo le sentinelle come siamo stati in questi anni”

Energia non distruttiva. Il corner di Meritocrazia Italia dà risposte sulla congiuntura energetica che stiamo vivendo

Tanta energia, ma non distruttiva, come recitava il titolo del primo corner, l’ha portata sul palco del palacongressi Elisabetta Scataglini accompagnata dall’ingegner Renato Ciampa, l’avvocato Paolo Del Vecchio di Arera e Giorgio Borgettino.

Continua a leggere su vipiu.it

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI