venerdì, Ottobre 22, 2021
HomeSportCalcio#NapoliAma: allenamento a porte aperte in vista di Napoli-Lazio

#NapoliAma: allenamento a porte aperte in vista di Napoli-Lazio

La proposta è stata lanciato dal sito partenopeo SpazioNapoli con l’hashtag #NapoliAma, dove si chiede alla società di poter organizzare un allenamento a porte aperte in vista della sfida Champions di domenica tra Napoli e Lazio. La vittoria della Roma nel derby, infatti, ha riacceso l’entusiasmo nei tifosi azzurri, che ora ad una qualificazione ai preliminari di Champions League ci credono. Il San Paolo sarà dunque invaso da migliaia di cuori che battono per i colori azzurri nell’ultima di Serie A, tutti uniti per formare il dodicesimo uomo in campo che spingerà la squadra verso quel terzo posto perso a causa dei troppi black out avuti durante tutta la stagione. Ora però ci si gioca tutto in 90 minuti e sbagliare non si può più. L’imperativo è vincere per recuperare una stagione altrimenti deludente.

#NapoliAma

Quelli di SpazioNapoli si rivolgo così alla propria squadra del cuore: “Tutti uniti per un obiettivo imprescindibile. Bisogna riformare il blocco granitico composto da squadra e tifo, e quale migliore occasione di un allenamento a porte aperte al San Paolo? Noi la nostra proposta la lanciamo. Un’idea che spesso il Napoli ha messo in pratica. Perchè non farlo anche questa volta, in modo da caricare gli azzurri in vista di domenica? #NapoliAma. Dimostriamolo ancora una volta ai ragazzi in maglia azzurra“. Tutto in 90 minuti.

Giocatori vogliono andare in ritiro

Nel frattempo è arrivato l’annuncio dal conduttore di Radio Kiss Kiss, Valter De Maggio, il quale ha anche pubblicato un tweet, dove annuncia la richiesta dei calciatori del Napoli al proprio allenatore: quella di andare in ritiro per preparare al meglio la sfida contro la Lazio: “i calciatori del @sscnapoli hanno chiesto a @rafabenitezweb di andare in ritiro per preparare al meglio la gara con la @OfficialSSLazio”.

Francesco Healy
Ho sempre odiato, sin dalla nascita, le bugie e le ingiustizie, dunque da grande avevo solo due strade da poter percorrere, quella del detective o del giornalista, ho scelto la seconda e il potere della penna, da sempre affascinato da tale professione.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI