fatima

La terrorista napoletana Fatima condannata a nove anni

Condannata a nove anni di carcere la napoletana Maria Giulia, la prima foreign fighter italiana. Oggi nota sopratutto con il nome di ‘Fatima’.

Maria Giulia ‘Fatima’ Sergio, prima foreign fighter italiana, è stata condannata a nove anni di reclusione dalla Corte d’Assise di Milano. In Italia è la prima condanna per un foreign fighters. Condannato anche il padre 29enne, Sergio Sergio, a 4 anni. Mentre il marito albanese Aldo Kobuzi, ha ricevuto a 10 anni. La madre e la sorella di quest’ultimo Donika Coku e Seriola Coku, invece, sono state condannate entrambe a 8 anni. Nove anni anche per Haik Bushra, che gestiva gruppi di indottrinamento e avrebbe dato a Fatima la spinta finale per partire. Per tutti loro è stata disposta l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Per tutti, ad esclusione di Fatima e del padre, è stata ordinata l’espulsione dal territorio nazionale, anche se nessuno di loro si trova attualmente in Italia.

Fatima latitante

Maria Giulia, meglio nota come ‘Fatima, oggi ha 29 anni e da due anni ormai si troverebbe in Siria. Qui, secondo le indagini, sollecitava i propri familiari a raggiungerla in Siria (“Qui tagliamo le teste e presto lo faremo anche a Roma”, scriveva via chat) mentre su Facebook auspicava “la vittoria sui miscredenti” da parte dello Stato Islamico.

Lo scorso febbraio la sorella di Fatima, Marianna Sergio, era stata condannata a 5 anni e 4 mesi.