Covid, Napoli vicina al collasso: mancano ossigeno e vaccini antinfluenzali

I cittadini, allarmati dall’emergenza pandemica, non restituiscono alle farmacie i fusti contenenti l’ossigeno gassoso.

Le farmacie napoletane e campane sono sprovviste di bombole di ossigeno e vaccini antinfluenzali. L’utenza, allarmata dall’emergenza pandemica, non restituisce alle farmacie i fusti contenenti l’ossigeno gassoso.

Questo crea enormi difficoltà a soddisfare la richiesta crescente non solo pei i malati Covid, ma anche per quelli cronici. “Un’alternativa molto valida che ci ha fornito la Regione Campania – dicono – è poter somministrare ossigeno liquido”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *