Si costruiscono in Campania gli ultra congelatori vaccini Pfizer

I nuovi ultra congelatori sono progettati per custodire fino a cinquemila dosi di vaccino e sono destinati non soltanto alle case farmaceutiche, ma anche a ospedali, aziende sanitarie, istituti di ricerca e farmacie

Il progetto è in fase avanzata, la produzione è già attiva, ma per la commercializzazione si attendono le certificazioni. Gli ultra congelatori compatti in grado di conservare in perfetto stato farmaci e vaccini come quello della Pfizer, a temperature comprese tra i -60 e -86 gradi saranno prodotti dalla Pluris, braccio operativo della Desmon, con sede a Nusco.

L’azienda, che fa parte del gruppo statunitense The Middleby Corp, sta lavorando da oltre un mese al progetto, che porterà a immettere sul mercato impianti refrigeranti che, per caratteristiche e dimensioni, saranno perfettamente compatibili con le esigenze legate al vaccino anti Sars-Cov-2 attualmente in fase avanzata di sperimentazione da parte della Pfizer.

I nuovi ultra congelatori sono progettati per custodire fino a cinquemila dosi di vaccino e sono destinati non soltanto alle case farmaceutiche, ma anche a ospedali, aziende sanitarie, istituti di ricerca e farmacie. Il progetto nasce da un confronto, avviato già durante le prime fasi di sperimentazione del vaccino, con laboratori scientifici internazionali che lavorano agli studi sul Sars-Cov-2.

E il progetto è nato proprio nel laboratorio tecnico dell’azienda di Nusco, in collaborazione con i più importanti enti sanitari americani, Mancano solo le certificazioni necessarie alla commercializzazione. I “super frigoriferi” sono progettati per assicurare temperature costanti capaci di generare freddo anche unplugged, in grado di mantenere la temperatura entro lo scarto di +\- 1° nell’arco delle 72 ore. Una caratteristica essenziale per mantenere la catena del freddo in un vaccino come quello messo a punto da Pfizer. E Desmon, con Pluris, da anni è uno dei produttori internazionali più quotati nella produzione di strumenti che garantiscano performance eccellenti nella catena del freddo.

“I nostri prodotti sono presenti, attraverso gare Mepa e Consip in strutture sanitarie pubbliche in tutta Italia – spiega l’amministratore delegato di Pluris Luigi De Santis – anche negli ultimi mesi, in piena emergenza Covid, i nostri congelatori di grosse dimensioni sono stati consegnati ai laboratori degli ospedali della Campania, della Puglia, della Calabria. Ora, stiamo lavorando per poter mettere a disposizione del mercato ultracongelatori di varie dimensioni, che possono essere utilizzati per la conservazione delle dosi di vaccino”.

Nata nel 1994, Desmon Spa è specializzata nella produzione di attrezzature professionali per il settore food e medicale, e dopo essersi imposta a livello europeo, nel 2015 è entrata a  far parte della Middleby Corporation Company con sede a Elgin nell’Illinois. La produzione è concentrata nei due stabilimenti di Nusco dove sono impegnati 120 dipendenti.

A breve, oltre ai congelatori per la protezione dei vaccini, Pluris metterà a disposizione del ministero della Difesa un pozzetto congelatore con sistema a refrigerazione passiva, messo a punto in collaborazione con il Cnr, per assicurare il mantenimento della temperatura controllata, con un delta all’arrivo di 0,1 gradi rispetto alla partenza in fase di trasporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *