venerdì, Settembre 24, 2021
HomeCronacaLa comunità di Sant'Egidio ricorda Jerry Masslo

La comunità di Sant’Egidio ricorda Jerry Masslo

25 anni dopo l'omicio di Jerry Masslo, si ricorda il ruolo dei migranti in Campania.

Convegno sull’immigrazione a Napoli l’8 e il 9 maggio organizzato dalla comunità di Sant’Egidio, dall’università degli studi di Napoli “L’orientale” e dalla Federico II, saranno presenti il cardinale Crescenzio Sepe e Marco Impagliazzo presidente della comunità di Sant’Egidio.

In memoria di Jerry Masslo

Il 24 agosto del 1989 ci fu l’uccisione a Villa Literno di Jerry Masslo, profugo di origini sudafricane che era ospite della comunità di Sant’Egidio. Lavorava nei campi e si occupava anche di gestire le paghe dei colleghi. Venne ucciso da alcuni rapinatori che tentarono di portargli via il frutto del duro lavoro suo e dei suoi compagni. Quella data segnò una svolta per quanto riguarda la questione immigrati, che fino ad allora era stata completamente ignorata.

Nuovi europei

In questi 25 anni piano piano i migranti si sono inseriti sempre di più nel tessuto sociale campano, contribuendo in maniera forte al suo sviluppo e diventando appunto dei “nuovi europei”. Infatti è cambiata anche la geografia dei migranti, non più provenienti soltanto dall’Africa ma anche dall’est europeo.

25 anni di storia dell’immigrazione

La manifestazione avrà inizio giovedi 8 maggio a Villa Literno, con la deposizione di una corona di fiori sulla tomba di Jerry Masslo alle ore 11.00. Si proseguirà poi con due convegni, uno che si svolgerà a partire dalle ore 15.00,sempre l’8 maggio, presso il Complesso di Santa Maria la Nova e avrà per tema “I nuovi europei in Italia”. L’altro invece si svolgera il 9 maggio a partire dalle 9.30, presso la chiesa di S. Pietro Martire e avrà per titolo “I nuovi europei in campania”. I convegni potranno essere seguiti in streaming sul sito www.santegidio.org

La comunità di Sant'Egidio ricorda Jerry Masslo
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI