Carla Caiazzo, la donna bruciata viva dal marito, torna a respirare da sola

Carla Caiazzo, la donna bruciata viva dal marito, torna a respirare da sola

Carla Caiazzo, la 37enne di Pozzuoli bruciata viva dal marito, torna a respirare da sola mentre familiari e amici tirano un respiro di sollievo

Carla Caiazzo, la 37enne di Pozzuoli bruciata viva dal marito, torna a respirare da sola mentre familiari e amici tirano un respiro di sollievo. La donna, dopo due settimane, è stata estubata e successivamente sottoposta a una serie di interventi per eliminare pezzi di pelle narcotizzata.

Carla Caiazzo ha ripreso conoscenza

Carla ha inoltre ripreso conoscenza nonostante non sia ancora vigile a causa dei numerosi farmaci somministrati. Il cammino è ancora lungo, ma finalmente si intravede la luce alla fine di un incubo. Anche le condizioni della figlia di Carla sembrano essere buone, a tal punto che la piccola potrebbe presto lasciare l’ospedale per essere affidata ai nonni.