sabato, Dicembre 4, 2021
HomeAttualitàViolenza sulle donne, "Pacco alla camorra" al femminile

Violenza sulle donne, “Pacco alla camorra” al femminile

Un tema impegnativo, quello dell’eliminazione della violenza sulle donne che i promotori del paniere natalizio hanno deciso di sostenere per reclamare uguaglianza e dignità

E’ interamente ispirata alla donna la 13esima edizione dell’iniziativa ‘Facciamo un pacco alla camorra’, il paniere di prodotti biologici come pasta, vino, pomodoro, conserve, confetture, olio, farina, coltivati e trasformati da coloro che lavorano per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata e per il risanamento di beni comuni altrimenti lasciati al degrado. Nel Pacco ci sono prodotti di associazioni e cooperative sociali delle province di Caserta, Napoli, Latina e Foggia. Un tema impegnativo, quello dell’eliminazione della violenza sulle donne e della promozione delle pari opportunità, che i promotori del paniere natalizio storicamente impegnati per riscattare interi territori dalla violenza camorristica, hanno deciso di sostenere per reclamare uguaglianza e dignità.

Alla figura femminile si à ispirato anche il fumettista Daniele Bigliardo, storica matita di Dylan Dog e autore del disegno che campeggia sulla scatola del pacco.

LEGGI ANCHE: Morte Arianna Flagiello, la Cassazione conferma la condanna a 19 anni per l’ex

L’obiettivo – dice Valeria Del Piano del Consorzio Nco – è il cambiamento culturale chiedendo il rispetto dei diritti spesso sospesi e annullati: quelli del lavoro, delle pari opportunità salariali, a potersi sottrarre a scelte imposte di qualsivoglia natura, ad avere pari condizioni di selezione e di parola. Parlando delle storie di donne che non si sono rassegnate e che ogni giorno combattono la propria battaglia, l’intento è incoraggiare ad uscire dal cono d’ombra”.

Il Pacco, anche da punto di vista simbolico, si presenta perciò tutto al femminile: sono le donne impegnate nei diversi settori che parlano della loro storia e del contributo che ognuno da’ quotidianamente al risanamento sociale; e lo fanno in convegni, presentazioni e incontri – previsti nell’ambito dell’iniziativa – che solitamente coinvolgono solo uomini mancano quantomeno di un punto di vista. “Le donne non sono una minoranza da coinvolgere solo per alcune tematiche” conclude la Del Piano.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI