giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeAttualitàTutti a Teatro per registrare l'inno di Napoli campione

Tutti a Teatro per registrare l’inno di Napoli campione

Domani sera alle 21.00 cittadini e tifosi si ritroveranno al teatro Augusteo per cantare e registrare quello che potrebbe essere il nuovo inno di Napoli e del Napoli Campione d’Italia.

L’appuntamento è stato lanciato ufficialmente sui social alla vigilia della matematica vittoria dello scudetto del Napoli, e il momento adesso è arrivato: domani sera alle 21.00 cittadini e tifosi si ritroveranno al teatro Augusteo per cantare e registrare quello che potrebbe essere il nuovo inno di Napoli e del Napoli Campione d’Italia.

A scriverlo e a proporre l’idea è stato Claudio Mattone: musicista, autore, compositore napoletano di tante canzoni di successo (Ma chi se ne importa, Il cuore è uno zingaro) e colonne sonore, come quella del film Scugnizzi di Nanni Loy, che ha poi ispirato il musical teatrale C’era una volta… Scugnizzi dello stesso Mattone ed Enrico Vaime. Al “grande coro per Napoli e per il Napoli”, ha scritto Mattone su Facebook, parteciperanno proprio le varie compagnie di Scugnizzi “e chiunque vorrà esserci. Siete tutti benvenuti! Non vi aspettate uno spettacolo, ma una riunione informale tra amici, per cantare tutti insieme una canzone per la nostra squadra e la nostra città. Molti mi hanno già espresso il desiderio di esserci e ne sono felice. Sarà una bella occasione per rivederci o conoscerci”.

È previsto un biglietto d’ingresso simbolico, 5 euro: “è un piccolo dono – spiega l’artista – che faremo all’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli”. In un altro post Mattone estende l’invito a partecipare “ai cantanti, agli attori, ai musicisti, insomma a tutti i colleghi e i personaggi dello spettacolo (principalmente napoletani)”. “Sarà una serata diversa, insolita – spiega – una specie di riunione familiare che ci farà sentire più vicini, mentre canteremo insieme il nostro amore per Napoli e per il Napoli”. “Il titolo della canzone – spiega – è appunto Napule Mia. Io che l’ho scritta posso dire solo che è semplice, sincera e molto sentita”. La prima parte del brano è cantata da Sal Da Vinci, mentre al teatro Augusteo verrà registrato il coro.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI