Turisti tedeschi annullano la vacanza in Italia, ma rinunciano alla caparra per solidarietà

Una coppia di turisti tedeschi annulla la vacanza in Italia, ma rinuncia alla caparra. Il gesto di solidarietà attraverso una lettera inviata all’albergatore

Una coppia di turisti tedeschi annulla la vacanza in Italia, ma rinuncia alla caparra. Il gesto di solidarietà attraverso una lettera inviata all’albergatore

Non vogliono indietro il rimborso per la vacanza in Sardegna che, a causa dell’emergenza coronavirus, non faranno più. È il gesto di solidarietà di una coppia di turisti tedeschi verso l’albergatore. “Pensiamo – hanno scritto in una garbatissima e-mail ad un hotel di Fluminimaggiore, il cui direttore ha pubblicato la foto su Fb – che voi avete problemi di finanza quando turisti non vengono. Per questo vogliamo rinunciare al denaro già pagato“.

A conclusione della lettera, tirata d’orecchie al proprio governo. “Ci vergogniamo che la Germania non vuole aiutare l’Italia con Eurobonds – scrivono – speriamo che i nostri politici cambino presto opinione“. Morale della favola: “potete tenere i 300 euro“. E, tra parentesi, precisano: “regalo“. I due avevano prenotato la vacanza dal 9 al 16 giugno.

Ma, a malincuore, hanno deciso di rinunciare. “Siamo anziani – dicono – non è possibile venire senza rischio“. Appuntamento solo rimandato: “Abbiamo visto il vostro hotel su internet e ci è piaciuto molto: speriamo di vederci il prossimo anno. Se possibile“. Poi una riflessione. “Ci dispiace tanto che in Italia abbiate tante morti. Vi auguriamo salute“. Il gestore – contattato dai giornalisti – vuole mantenere un profilo basso e preferisce non commentare. Come dire: è una lettera – e un bel gesto – che si commenta da solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *