martedì, Ottobre 4, 2022
HomeCulturaTorna il Concerto al tramonto sulla costa d'Amalfi

Torna il Concerto al tramonto sulla costa d’Amalfi

Sulla Costa d’Amalfi torna il Concerto al tramonto, un’iniziativa alla riscoperta della grande tradizione musicale della canzone classica napoletana.

Un’atmosfera magica, tra panorami straordinari, terrazzamenti che brillano al sole e case a strapiombo sul mare che si apre sulla Costa d’Amalfi, dove torna – nella frazione di Pastena, il 12 agosto, alle 19.30 – il Concerto al tramonto, un’iniziativa dell’amministrazione comunale alla riscoperta della grande tradizione musicale della canzone classica napoletana.

E dunque il sole che tramonta lungo la linea dell’orizzonte sarà la suggestiva scenografia del concerto dei Maestri dell’Accademia Mandolinistica Napoletana, accompagnati dalla voce di Valentina Assorto, in “Serenata Luntana”.

LEGGI ANCHE: Nel traffico senza farmaco salvavita, vigili salvano bimba

Un viaggio tra le grandi melodie che fanno da colonna sonora alla vita quotidiana, un percorso per raccontare Napoli in tutte le sue contraddizioni con le gioie, le amarezze, l’allegria e i sentimenti attraverso un repertorio di canzoni senza tempo, da “O paese d’ ‘o sole”, “Io te vurria vasà”, “Voce ‘e notte” e tante altre. In scena, Valentina Assorto alla voce, Mauro Squillante e Adolfo Tronco al mandolino, Luca Petrosino alla mandola, Leonardo Massa al mandoloncello e Lorenzo Marino alla chitarra.

“Il Concerto al Tramonto è un appuntamento molto atteso, un cult dell’estate di Amalfi – sottolinea il sindaco Daniele Milano -. Si inserisce in una più ampia visione di turismo esperienziale e slow, per recuperare il contatto diretto con la natura e il territorio in tutte le sue potenzialità”.

“‘Serenata Luntana’ è anche il desiderio di riscoprire le grandi liriche e la poetica partenopea, attraverso le voci di Salvatore Di Giacomo, Libero Bovio, De Curtis, alle radici della nostra cultura antropologica e identitaria”, aggiunge l’assessore alla Cultura Enza Cobalto.

L’accademia mandolinistica nasce nel 1929 per iniziativa di Raffaele Calace e viene ripresa nel 1992 da quei mandolinisti napoletani più sensibili alla esigenza di un recupero del mandolino napoletano quale strumento di tradizione colta. Da allora l’Accademia Mandolinistica Napoletana, presidente il mandolinista Mauro Squillante e direttore artistico il violoncellista Leonardo Massa, costituisce un importante e costante punto di riferimento per gli amatori, gli appassionati ed i cultori del mandolino.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI