mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeSerie TvThe Offer, Paramount Plus svela il trailer della serie sulla realizzazione de...

The Offer, Paramount Plus svela il trailer della serie sulla realizzazione de ‘Il Padrino’ – VIDEO

The Offer vede Miles Teller nei panni di Albert S. Ruddy, assunto come produttore per l’adattamento cinematografico del romanzo best-seller “Il Padrino”

La Paramount Plus ha rilasciato il trailer ufficiale di “The Offer”, la miniserie drammatica in uscita che racconta la realizzazione de “Il Padrino”. Ambientato nei primi anni ’70, “The Offer” vede Miles Teller nei panni di Albert S. Ruddy, che viene assunto come produttore per l’adattamento cinematografico del romanzo best-seller “Il Padrino”, scritto da Mario Puzo (interpretato da Patrick Gallo).

Mentre la serie affronta la tipica tensione dietro le quinte tra il regista Francis Ford Coppola (Dan Fogler) e il team di produzione, le riprese si complicano quando il boss della mafia Joe Colombo (Giovanni Ribisi) si unisce per aiutare nella produzione. Oltre a Teller, Gallo, Fogler e Ribisi, la serie vedrà nel cast anche Matthew Goode, Juno Temple, Burn Gorman e Colin Hanks.

LEGGI ANCHE: Stranger Things, le immagini ufficiali della quarta stagione – FOTO

Il trailer di The Offer, mostra Teller nei panni di Ruddy mentre assembla il team creativo per il film e combatte con i produttori, solo per il coinvolgimento della mafia che fa sì che la realizzazione del film inizi a imitare il tono del film stesso.

The Offer è stato scritto da Michael Tolkin, noto soprattutto per il film satirico di Hollywood “The Player”. Diversi episodi, come riportato dal sito Variety, saranno diretti dal regista di “Rocketman” Dexter Fletcher. I primi tre episodi di “The Offer” arriveranno in streaming il 28 aprile. Il resto della miniserie di dieci episodi sarà trasmesso in streaming settimanalmente. Questo il trailer rilasciato:

Gabriella Monaco
Gabriella Monaco
Laureata in 'Lettere Moderne', appassionata di Scrittura e Arte in ogni loro forma. Con il cuore diviso per il 33% a Napoli, il 33% in Sicilia, il 33% in Francia... L'altro 1% prima o poi dovrò decidermi a cercarlo...
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI