ricciardi day

Teatro San Carlo – Presentazione “Il Commissario Ricciardi a Fumetti” di Maurizio de Giovanni, 7 aprile ore 18

Oggi sarà presentata in anteprime al Teatro San Carlo di Napoli la nuova serie “Il Commissario Ricciardi a Fumetti” di Maurizio de Giovanni, Bonelli Editore

Nell’ambito del COMIC(ON)OFF, rassegna di eventi che si inserisce tra le iniziative di Napoli COMICON (28 aprile – 1 maggio), oggi venerdì 7 aprile sarà presentato in anteprima, al Teatro San Carlo di Napoli, l’albo zero della nuova serie “Il Commissario Ricciardi a Fumetti” di Maurizio de Giovanni, edita da Sergio Bonelli Editore.

Gli albi del commissario Ricciardi di Sergio Bonelli Editore faranno il loro debutto in edicola e in libreria nell’autunno 2017 a cadenza quadrimestrale. Sono stati coinvolti nel progetto come sceneggiatori Claudio Falco, Sergio Brancato e Paolo Terracciano. I disegni sono invece di quattro artisti come Daniele Bigliardo, Lucilla Stellato, Alessandro Nespolino e Luigi Siniscalchi. I colori sono stati affidati alla Scuola Italiana di Comix di Napoli che ha animato con il suo lavoro la varia umanità che circonda il commissario Ricciardi così come la complessità della brulicante città partenopea. La squadra di coloristi è composta da Ylenia Di Napoli, Mariastella Granata, Francesca Carotenuto e Marco Matrone ed è stata coordinata da Mario Punzo e Giuseppe Boccia.

Ingresso libero.

Questo il commento dello scrittore Maurizio de Giovanni pubblicato ieri sul suo profilo Facebook: “Una delle soddisfazioni più grandi da quando mi sono messo a inventare storie, da quando ho incontrato quegli occhi verdi in un riflesso in una vetrata del Gambrinus, da quando mi sono ritrovato a fissare un cadavere riverso su una consolle in un camerino di quel teatro, in un mare di sangue.
Domani. Per leggere un racconto in prima persona di quell’uomo dolce e triste, che non conosco ancora bene dopo nove romanzi e prima del decimo.
Domani, per fissare da vicino quelle mani nervose e sottili, quel ciuffo ribelle sulla fronte.
Domani, al suo posto. Per sentirne la voce, per vederne finalmente il volto.
Domani, per entrare nel magico mondo della Bonelli insieme a lui.
A Luigi Alfredo Ricciardi. Per ricevere la prima copia del primo album a lui dedicato, e per firmarla a tutti.
A domani”.