venerdì, Luglio 1, 2022
HomeAttualitàA Sorrento meeting dei Comuni #PlasticFree della Campania

A Sorrento meeting dei Comuni #PlasticFree della Campania

L’incontro è organizzato dal Comune di Sorrento e dalla Fondazione UniVerde, in partnership con il Castalia, Marnavi e l’azienda servizi Penisolaverde Spa

Il meeting dei Comuni #PlasticFree della Campania si terrà sabato 15 gennaio alle 10,30 presso la sala consiliare del comune di Sorrento, città che assieme alla Fondazione UniVerde rilancerà l’azione delle istituzioni e delle realtà locali del Golfo di Napoli per la riduzione dei rifiuti e la lotta all’inquinamento del territorio campano e del mare. L’incontro è organizzato dal Comune di Sorrento e dalla Fondazione UniVerde, in partnership con il Castalia, Marnavi e l’azienda servizi Penisolaverde Spa.

Sorrento vanta il primato di essere stato tra i primi Comuni in Italia a dotarsi di strumenti per limitare l’uso della plastica monouso nelle attività commerciali – spiega Massimo Coppola, sindaco di Sorrento – Ed ogni iniziativa adottata dalla nostra amministrazione comunale è sempre attenta alle tematiche legate alla sostenibilità ambientale.

Con questo evento che si apprestiamo ad ospitare, contiamo di sensibilizzare altri amministratori pubblici, ma anche cittadini ed imprenditori, sulla necessità, divenuta ormai improcrastinabile, di invertire la rotta e contrastare in ogni modo l’utilizzo di plastiche, nemiche dell’ambiente ma anche del turismo, sempre più attento alla tutela delle risorse naturali dei territori come asset strategico di sviluppo“.

LEGGI ANCHE: Meteo: freddo fino a venerdì, dal weekend si cambia

Per Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde: “Serve una forte azione per ottenere un Golfo di Napoli disinquinato, balneabile e plastic free. È un progetto ambizioso che, a partire da Sorrento, spero possa coinvolgere tutte le realtà che si affacciano direttamente su questo panorama e mare magnifici, compresi i Comuni dell’entroterra.

La campagna #PlasticFree deve connettersi sempre più a quella per la transizione ecologica e digitale perché è possibile monitorare, attraverso l’uso intelligente dell’innovazione tecnologica, l’effettività di un percorso virtuoso di economia circolare e di tutela dei nostri mari. L’azione dei sindaci e di tutti gli amministratori locali è importante, senza iniziative concrete sul territorio non si possono conseguire gli obiettivi nazionali e internazionali di contrasto al cambiamento climatico e di miglioramento della qualità ambientale“.

Prosegue dunque la mobilitazione delle amministrazioni locali per mettere a sistema azioni e buone pratiche per abbandonare le plastiche monouso e favorire il passaggio a un uso responsabile di prodotti sostenibili, riutilizzabili e riciclabili compatibili con i principi dell’economia circolare.

La Città di Sorrento, quale rinomata meta del turismo internazionale nonché uno dei maggiori comuni del Golfo di Napoli e della Penisola Sorrentina, è in prima linea per preservare la bellezza delle spiagge e delle fasce costiere – interviene Luigi Di Prisco, presidente del consiglio comunale di Sorrento – Bisogna collaborare per garantire una migliore qualità delle acque e la conservazione dell’ecosistema marino, sempre più in pericolo a causa dell’inquinamento”.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI