Sit in della Coldiretti Napoli davanti al Comune: sì ai mercati agricoli a Napoli

La Coldiretti Napoli protesta contro le limitazioni ai mercati agricoli nelle strade del Comune.

Sit in delle aziende agricole aderenti a Coldiretti stamattina davanti al Comune di Napoli.  Oggetto della protesta è il nuovo Regolamento Comunale che disciplina in maniera restrittiva lo svolgimento dei mercati agricoli nella città. I mercati agricoli da anni permettono l’acquisto diretto di prodotti agroalimentari campani tipici, biologici e di qualità fornendo ai cittadini un servizio di alto valore.

Mercati ogni settimana e non ogni mese

La Coldiretti Napoli, per bocca del Presidente di Agrimercato Coldiretti Napoli Luigi Caccioppoli, richiede l’immediata modifica del Regolamento, che peraltro è stata già portata avanti dai gruppi di maggioranza in consiglio comunale. La protesta terminerà quando verrà approvato il ripristino immediato delle consuete piazze di attività e della cadenza settimanale (e non mensile come previsto dal nuovo Regolamento) delle iniziative limitate dalla nuova regolamentazione.

L’importanza dei prodotti locali

Il regolare svolgimento dei mercati agricoli, a cadenza settimanale, è stato peraltro sostenuto da una petizione popolare che ha raccolto oltre cinquemila firme. La Coldiretti sottolinea come i prodotti dei piccoli coltivatori favoriscano i cittadini “nel segno della filiera corta dal campo alla tavola per la sana alimentazione, con prodotti genuini del territorio di origine certa, non contaminati, non ogm, a chilometro zero