mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeCulturaSi presenta martedì 16 aprile a Pozzuoli da Mondadori Bookstore "Sebbeto" di...

Si presenta martedì 16 aprile a Pozzuoli da Mondadori Bookstore “Sebbeto” di Mimmo Grasso

Si presenta martedì 16 aprile, alle ore 18:00

presso il Bookstore Mondadori

(Piazza della Repubblica – Pozzuoli)

Sebbeto di

Mimmo Grasso

Colonnese Editore

L’autore dialoga con:

Nino Daniele (scrittore e saggista)

Iaia De Marco (docente dell’Università Suor Orsola Benincasa)

Maria Teresa Moccia Di Fraia (archeologa)

Modera:

Antonio Daniele

Sebbeto di Mimmo Grasso (Colonnese Editore; collana Varia; pag. 160, euro 15,00)

 

“Sebbeto” di Mimmo Grasso,
il poema sul mitico fiume di Napoli, metafora dell’anima liquida di Napoletani


 Arriva in tutte le librerie italiane, dall’11 aprile 2024, Sebbeto di Mimmo Grasso, pubblicato da Colonnese in un’edizione riveduta e commentata dall’autore, con un’introduzione del filosofo e scrittore Nino Daniele, e un intervento visivo dell’artista e fotografo Fabio Donato.
Impetuoso e irruento come Sepeithos – dall’etimo greco del mitico fiume di Napoli – il testo di Sebbeto è stata rappresentato nel corso degli anni, con vari adattamenti, al Teatro Sancarluccio e in vari ipogei partenopei.

 

«Non sappiamo se il Sebeto c’è – scrive nell’introduzione Nino Daniele, – ma ci appare, pur restando invisibile, attraverso il poeta. Lo avvertiamo fluire. La memoria dell’acqua canta. Nelle molecole trasparenti sono impresse vibrazioni di tutti i luoghi attraversati. Ci parla anche, non ci scrive solamente. Si propaga ma non disperdendo. È un singolare linguaggio. Linguaggio migrante, fluente, affluente, sussurrante, convergente, divergente, risorgente, calmo, precipitoso, livellante, acrobatico».

«Quando ho udito, in una mia rêve, per la prima volta lo scorrere sotterraneo del fiume di Napoli, – racconta Mimmo Grasso – esso è diventato per me la coscienza sporca e le virtù civili della mia città. Queste virtù hanno come Arcano, nella mia immaginazione, l’ “atteso eroe” Federico II, che diede all’Europa il senso dello Stato e attorno alla cui figura, se riproposta, interiorizzata e partecipata, la mia città potrebbe diventare, come un tempo era, una polis con una politèia».

Mimmo Grasso, di origine calabrese, vive nei Campi Flegrei. Poeta e saggista, molta della sua produzione in versi è a tiratura limitata, in tandem con artisti visivi. Fa parte del team della storica casa di libri d’arte e d’artista Il laboratorio /le edizioni. Collabora a riviste su cartaceo ed on-line. Intensa la sua attività di traduttore.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI