martedì, Ottobre 19, 2021
HomeCulturaSette minuti di riflessione con 'Ragazzi da paura'

Sette minuti di riflessione con ‘Ragazzi da paura’

‘Ragazzi da paura’, finito di girare nel 2019, ha vinto il premio Transit al festival Cortonero 2020

Sette minuti di riflessione. È la durata di “Ragazzi da paura”, un cortometraggio curato da Maurizio Braucci e nato da un laboratorio di sceneggiatura svolto tra febbraio e dicembre 2018 con un gruppo di giovani detenuti del carcere minorile di Airola (Benevento).

Il lavoro, girato nel carcere di Nisida (Napoli), “vuole ricordare al pubblico – spiegano i promotori del lavoro – che molti ragazzi definiti ‘giovani criminali’ sono in realtà il frutto di un immaginario violento che nasconde profonde problematiche psicologiche e sociali, specie in realtà come quella campana, dove la condizione giovanile è spesso disperata“.

LEGGI ANCHE: Teatro: Bellini ‘Work in progress’ per una stagione europea

In particolare, il laboratorio di sceneggiatura svolto ad Airola e condotto per conto dell’associazione The CO2-Crisis Opportunity Onlus, ha avuto lo scopo “di sollecitare i partecipanti a una riflessione critica sul modello maschile, machista e patriarcale, che porta molti giovani a commettere reati intenzionali violenti. In alternativa a tale modello, il laboratorio ha costruito una sceneggiatura collettiva che contempla la sensibilità e la fragilità dell’adolescenza maschile”.

‘Ragazzi da paura’, finito di girare nel 2019, ha vinto il premio Transit al festival Cortonero 2020.

Questa in breve la trama, la cui sceneggiatura è nata da una scrittura collettiva di tutti i partecipanti al corso tenuto da Maurizio Braucci e Fabrizio Nardi, con tutor Luca Caiazzo: in un carcere minorile napoletano che si staglia sul mare, durante una sera d’estate viene improvvisamente a mancare la corrente. Due giovani detenuti che discutevano da cella a cella sul senso del carcere, rimasti al buio avvistano uno spettro. La reazione sembra non essere degna dei trascorsi da criminali che hanno condotto i ragazzi in prigione.

Maurizio Braucci, scrittore, regista e sceneggiatore napoletano, ha collaborato con registi come Matteo Garrone, Pietro Marcello e Abel Ferrara vincendo vari premi nazionali e internazionali e ha pubblicato tre romanzi per le case editrici E/O e Mondadori.

Il progetto di CO2 Crisis Opportunity Onlus è stato finanziato dalla fondazione Altamane, prodotto da Mosaicon Film Inco-produzione con CO2 Crisis Opportunity Onlus. Questi gli attori: Giuseppe Auriemma, Emanuele Palumbo, Luigi Palombo, Sara Pompilio, Luca Caiazzo. Aiutoregia: Tiziana Poli; assistente di regia: Fabrizio Nardi; direttore della fotografia: Ylia Sapeha; scenografia: Antonella Di Martino; costumista: Rossella Aprea; truccatrice: Rosa Falco; sarta: Assunta Climaco; fonico: Denny De Angelis; musiche: Luca Caiazzo; montaggio: Alessandra Carchedi; produttore esecutivo: Andrea Leone.

Sette minuti di riflessione con 'Ragazzi da paura'
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI