Sarri: “Fischiato a Napoli dove ho dato tutto, ho capito perché si diventa gobbi”

L’ex tecnico azzurro: “Ho capito perché si diventa gobbi”.

“Da quando sono alla Juve due cose mi hanno colpito, il grande amore e l’altrettanto diffuso odio nei nostri confronti. Queste cose ci cominciano a capire per davvero quando si vive il mondo Juve. E quando dall’esterno sei odiato quasi da tutti ti attacchi all’interno e diventi gobbo”. Così Maurizio Sarri, nella diretta social ‘A casa con la Juve’ a cura del canale Jtv bianconero. “Si dice la Juve sempre favorita dagli arbitri, e poi guardi i numeri e ne vengono fuori di impressionanti in un’altra direzione”.

Il tecnico bianconero ha parlato dei fischi a Napoli dove è tornato quest’anno per la prima volta da ex. “Mi hanno fischiato nella città in cui sono nato e ho dato tutto. E se non ho vinto … è solo perché… sono scarso. A Torino, invece, i tifosi della Fiorentina hanno insultato mia madre, questo fa capire quanto odio c’è nei riguardi della Juve ma è altrettanto vero che in qualunque parte si vada a giocare c’è sempre una parte dello stadio che tifa per noi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *