Protesta ad Acerra: bloccati i camion diretti nel termovalorizzatore

Un gruppo di lavoratori dell’ex consorzio di bacino, ha bloccato per un paio d’ore i camion diretti nel termovalorizzatore di Acerra (Napoli)

Un gruppo di lavoratori dell’ex consorzio di bacino, ha bloccato per circa un paio di ore, stamattina, i camion diretti nel termovalorizzatore di Acerra (Napoli), per protestare contro la mancanza di prospettive occupazionali. I manifestanti, che nelle scorse settimane hanno protestato anche davanti alla sede del Ministero del lavoro, e davanti alla sede della Giunta regionale campana, hanno esposto alcuni striscioni ed indossato le maschere del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, e del vicepresidente Fulvio Bonavitacola.

 

Protesta ad Acerra: Transito fermato per due ore da gruppo lavoratori ex Consorzio

Mentre loro pensano al mare – hanno spiegato – noi siamo da anni senza lavoro e senza stipendio. Assistiamo a continui scaricabarile tra le istituzioni, e noi siamo sempre in attesa che qualcosa cambi”. Gli ex Cub sono stati raggiunti dalle forze dell’ordine, che hanno consentito ai camion di entrare nell’impianto, mentre i manifestanti attendono che sia convocato un incontro per discutere nuovamente della loro situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *