mercoledì, Ottobre 20, 2021
HomeAttualitàPresentato il progetto del polo pediatrico di Napoli

Presentato il progetto del polo pediatrico di Napoli

Il presidente della regione Campania, questa mattina a Palazzo Santa Lucia a Napoli, in una conferenza stampa ha presentato il progetto del nuovo Polo pediatrico di Napoli

Abbiamo presentato questa mattina il progetto per il nuovo polo pediatrico regionale che costruiamo per il Santobono, deve diventare il Polo pediatrico più importante d’Italia“. Così il presidente della regione Campania, questa mattina a Palazzo Santa Lucia a Napoli, dove in una conferenza stampa ha presentato il progetto del nuovo Polo pediatrico di Napoli.

La regione Campania ha deciso di investire 200 milioni di euro “per un nuovo complesso ospedaliero in un’area pianeggiante di Napoli est, vicino all’ospedale del Mare – spiega il governatore che poi svela anche i tempi di realizzazione – L’obiettivo che abbiamo è di avere in primavera il progetto esecutivo e di cantierare poi l’opera da realizzare in massimo 3 anni avendo possibilmente tre turni nella lavorazione del cantiere e quindi lavorando 24 ore su 24. Il progetto, che prevede 25 differenti sub specialità pediatriche medico-chirurgiche, sarà realizzato in un’area di 70mila mq, nei pressi dell’ospedale del Mare”.

LEGGI ANCHE: Ospedale Cardarelli, 3 equipes salvano “nonno Gennaro” con intervento mai tentato prima al mondo

E’ un progetto ambizioso, straordinario, che servirà a fare del Santobono anche un Irccs di ricerca e sperimentazione riconosciuto anche a livello nazionale ed internazionale” continua De Luca, il quale ricorda che “potenzieremo la rete di trasporto urbano che dovremo risanare, è uno degli obiettivi della regione“.

Sta nascendo a Napoli una cittadella ospedaliera a Napoli est in una zona non congestionata con parcheggi dedicati interrati e in superficie, è un progetto ambizioso che dovrà realizzare anche una grande architettura moderna, visto che Napoli non ha grandi opere di architettura contemporanea” conclude De Luca.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI