domenica, Luglio 3, 2022
HomeAttualitàPremio Curcio per le Attività Creative - XVI Edizione

Premio Curcio per le Attività Creative – XVI Edizione

ISCRIZIONI FINO AL 30 APRILE – CONSEGNA ELABORATI ENTRO IL 10 MAGGIO 2023

L’Associazione Armando Curcio è fiera di presentare, per l’anno scolastico 2022/2023, la
XVII edizione del «Premio Curcio per le Attività Creative», un’iniziativa rivolta ai più giovani,
per incentivarli alla lettura, alla scrittura e al confronto. L’Associazione Armando Curcio si
pone come spazio inclusivo che, tramite lo svolgimento di diverse attività, mostra il suo
impegno e dona il suo apporto in merito allo sviluppo sociale, alla diffusione della cultura e
alla tutela delle pari opportunità.
Tra le varie attività promosse dall’Associazione, il «Premio Curcio per le Attività Creative», in
particolare, si pone come l’evento che sintetizza e racchiude le varie componenti di questa
realtà associativa; il «Premio» nasce infatti come attività di promozione sociale, di lotta
all’analfabetismo, di riduzione della povertà educativa. Il suo scopo è quello di promuovere,
nelle nuove generazioni, l’apertura al dialogo, lo sviluppo di un proprio senso critico e una
visione soggettiva del mondo, la disposizione alla cooperazione e la libera espressione delle
proprie doti creative, chiamando i più giovani a riflettere su tematiche di volta in volta
differenti ma pur sempre attualissime, attraverso la realizzazione di elaborati originali,
specchio del loro mondo interiore.
Quest’anno il Premio, in linea con l’impegno profuso da parte delle Istituzioni, del mondo
scolastico e di moltissimi Enti legati all’universo dell’educazione e della promozione
culturale, per dar vita a iniziative ed eventi legati alla sensibilizzazione alla lettura tra i più
giovani e seguendo, inoltre, le più recenti direttive del Ministero dell’Università e della
Ricerca, ha scelto di dedicare un’attenzione particolare al tema della legalità in Italia. Proprio
la lettura, quale viaggio introspettivo e alla scoperta di sé stessi e dell’Altro, si rivela, infatti,
uno strumento essenziale per l’acquisizione delle competenze necessarie allo sviluppo delle
capacità critiche imprescindibili per la lotta alla diffusione della criminalità, sia giovanile che
adulta.
Il premio Curcio per le attività creative nasce come costola del più importante Premio Curcio
per il Teatro e la Cultura voluto fortemente da Armando Curcio (fondatore della casa editrice)
e di cui sono stati insigniti personalità del calibro di: Vittorio Gassman, Mariangela Melato,
Maurizio Costanzo, Giancarlo Governi, Arrigo Petacco e tanti altri… Nel 2007, grazie alla
pubblicazione di un testo dedicato al teatro di animazione (metodo pedagogico elaborato
dalla Prof.ssa Pini c/o l’Università di Roma Tre e portato avanti con successo in un liceo di
Roma come progetto pilota) la Armando Curcio ha deciso di creare una sezione speciale
nell’ambito del Premio Curcio per le attività creative che coniugasse la vocazione al teatro
da sempre manifestata dalla casa editrice- all’originale metodo pedagogico (del teatro di
animazione) e alla prevenzione di un fenomeno giovanile preoccupante: il bullismo.
È proprio per questo che la Armando Curcio, nell’intento di prevenire un fenomeno così
diffuso, ha inserito all’interno del premio Curcio per le Attività Creative una sezione speciale
di concorso dedicata al bullismo e al cyberbullismo, alla prevenzione del problema
attraverso l’attività teatrale. I ragazzi si potranno inserire in programmi di socializzazione e
coesione come i laboratori teatrali che hanno lo scopo di far interagire i giovani in modo
sano, costruttivo e culturalmente formativo sotto la guida dei docenti interessati al metodo
del Teatro di animazione proposto da una specifica pubblicazione dell’Armando Curcio
Editore.
IL TEMA: «COLTIVARE I GERMOGLI DELLA LEGALITÀ»
«L’importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la propria
paura e non farsi condizionare dalla stessa. Ecco, il coraggio è questo, altrimenti non è più
coraggio ma incoscienza».
Giovanni Falcone
COME PARTECIPARE
La partecipazione al Premio è completamente gratuita. Sono invitati a partecipare al Premio
tutti gli studenti, privatamente o attraverso gli Istituti scolastici o attraverso le Associazioni
Culturali o qualunque altra struttura (anche privata) attiva nel mondo della cultura e
dell’educazione.
Ogni partecipante dovrà inviare la propria iscrizione entro i termini stabiliti dal Regolamento
e realizzare un elaborato originale (secondo i termini indicati nella sezione apposita del
regolamento) sul tema proposto “Coltivare i germogli della legalità” oppure sul tema della
sezione speciale “Bullismo e cyberbullismo”.
Il compito dei partecipanti al Premio sarà quello di realizzare elaborati originali che
favoriscano la sensibilizzazione sul tema della criminalità e del valore della legalità in Italia,
che si pongano come massima espressione di esercizio delle proprie competenze creative.
Gli elaborati potranno essere realizzati individualmente, in coppia o in gruppi di massimo 5
componenti.
Le tipologie di elaborati prevedono la realizzazione di:
racconti o storie illustrate;
fumetti;
lavori creativi (plastici, libri poup-up…);
prodotti multimediali (cortometraggi o spot di max. 5 minuti).
GIURIA E PREMI
Quest’anno le opportunità di partecipazione saranno molteplici, proprio per dare spazio a
tutte le forme di arte e creatività: testi editoriali, illustrativi, creazioni teatrali,
cinematografiche, musicali, pittoriche…
Ogni sezione indicherà, nella trasparenza che ha sempre caratterizzato il Premio, le
modalità di partecipazione. La giuria sarà ovviamente specchio di queste intenzionalità, per
questo le opere saranno valutate da una giuria di esperti costituita da docenti, scrittori,
giornalisti, musicisti e attori.
Per ogni categoria individuata (scuola dell’infanzia, Primaria, Secondaria di Primo grado,
Secondaria di Secondo grado, Università) verranno selezionati 3 finalisti ai quali, durante
l’evento di premiazione finale, verrà consegnato, in base alla posizione raggiunta in
classifica, il premio conseguito.
Tra i premi in palio, oltre al tesseramento gratuito all’Associazione Armando Curcio, grazie
alla quale i vincitori potranno beneficiare di buoni regalo per l’acquisto di libri, sconti per
l’iscrizione a corsi di formazione, abbonamenti alla Piattaforma Interattiva Interdisciplinare
Curcio (PIIC) ed altri premi utili allo sviluppo delle loro competenze e della loro creatività, è
prevista l’assegnazione di una selezione di testi di lettura dal catalogo Armando Curcio
Editore e Risfoglia, oltre che l’erogazione di borse di studio per l’iscrizione alle attività
didattiche previste dall’offerta formativa dell’Istituto Armando Curcio, tra cui il corso di studi
Triennale in Mediazione linguistica in Editoria e marketing.
Nella valutazione degli elaborati, i giurati terranno conto dell’età dei candidati. Verranno
quindi messi a confronto gli elaborati in base alla classe e alla fascia di scolarizzazione di
appartenenza e i vincitori saranno suddivisi per categorie. L’assegnazione dei premi verrà
effettuata non solo a beneficio degli studenti partecipanti, ma anche a favore dell’Istituto
scolastico, dell’Associazione o dell’Ente culturale di appartenenza dei candidati. Inoltre,
saranno premiati anche docenti o educatori che, eventualmente, si porranno come tutor e
coordinatori della realizzazione del progetto.
L’Associazione Armando Curcio si riserva il diritto di aumentare e istituire premiazioni
speciali in base al numero di affluenza dei partecipanti.
Per quanto riguarda l’invio di testi, storie illustrate, racconti e fumetti saranno accettati solo
file in PDF non modificabili. Per quanto concerne audiolibri, cortometraggi e spot verranno
accettati solo link scaricabili (tramite WeTransfer).

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI