Poste, a corso Meridionale ex dipendenti Agenzia di Recapito bloccano i fattorini (VIDEO)

Continua la protesta degli ex dipendenti dell’Agenzia di Recapito, da 14 mesi senza stipendio, per chiedere l’assunzione diretta in Poste Italiane

di Giuliana Gugliotti

Mattina concitata agli uffici di corso Meridionale di Poste Italiane. Continua la protesta degli ex dipendenti dell’Agenzia di Recapito che in questo momento stanno bloccando l’uscita dei postini addetti alla consegna raccomandate.

Come già denunciato da Road Tv Italia lo scorso 25 settembre, circa 250 lavoratori campani rischiano di perdere definitivamente il posto di lavoro a causa del mancato rinnovo da parte della loro azienda, l’Agenzia di Recapito, dell’appalto con Poste Italiane. Una situazione che accomuna diverse ditte satellite di Poste, tutte vittime della politica di internalizzazione condotta dall’azienda.

“Lo scorso 3 ottobre una manifestazione al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma, insieme ad altri lavoratori della Nike e della Romana Recapiti, che ha visto la partecipazione di lavoratori provenienti anche da Calabria, Sicilia e Sardegna, ha garantito l’apertura di un tavolo tecnico con Poste Italiane, previsto per il 14 ottobre. Ad occuparsi della vicenda la Cgil.

“Chiederemo di aprire le porte ad una trattativa, perché ci sono tutti gli estremi per condurla” spiega il segretario regionale Salvatore Cicalese.

In tutta Italia sono oltre 700 i dipendenti che stanno rischiando il lavoro, e il paradosso è che, mentre gli ex dipendenti dell’Agenzia di Recapito sono da 14 mesi senza stipendioPoste Italiane continua ad assumere dipendenti con contratto a tempo determinato per garantire i servizi che prima svolgevano le aziende satellite.

GUARDA IL VIDEO:

 

1 thought on “Poste, a corso Meridionale ex dipendenti Agenzia di Recapito bloccano i fattorini (VIDEO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.