Alessandra Clemente

Napoli, l’assessore regionale Morcone: “Clemente solo una simpatica ragazza bionda”

L’assessore del Comune di Napoli Alessandra Clemente chiede “rispetto istituzionale” dopo essere stata definita dal collega alla Regione solo come “una simpatica ragazza bionda inviata da de Magistris” alla giornata della Memoria

L’assessore del Comune di Napoli Alessandra Clemente chiede “rispetto istituzionale” dopo essere stata definita dal collega alla Regione solo come “una simpatica ragazza bionda inviata da de Magistris” alla giornata della Memoria

Io mi sento e sono una ragazza bionda ma non può essere così definito un amministratore pubblico. Si evince, così, un linguaggio che vuole colpire senza andare nel merito nelle questioni. In ogni caso, attenti alle ragazze che amano la politica pulita. E non la danno vinta ai maturi colleghi da cui, sicuramente, troverò qualcosa da imparare. Come reagire ai soprusi“. Così in una nota l’Assessore Alessandra Clemente ha commentato le parole dell’Assessore regionale della Campania Mario Morcone, che in un’intervista a “Il Mattino” parlando della Clemente ha detto “In una giornata come quella della Memoria, fondamentale per ricordare alle giovani generazioni l’Olocausto e che certi valori vanno tutelati, il sindaco de Magistris ha inviato una simpatica ragazza bionda“.

Si dà atto che in questa città il discorso pubblico di alcuni esponenti istituzionali, – continua la Clemente – e di alcuni organi di stampa evidentemente non attenti (o non sereni) nel valutare il disvalore di certe affermazioni, è ormai affetto da un deficit di civiltà istituzionale“. “Ben prima, infatti, della vena discriminatoria e sessista da cui, per fortuna e per merito delle mie letture e dei miei modelli non mi sento ferita ma fortemente offesa come donna, colpisce la mancanza degli elementi basilari del rispetto istituzionale. Forse sdoganata da una certa violenza verbale da tempo introdotta nei Palazzi della Campania” conclude la Clemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *