Napoli-Barcellona: riflettori sul San Paolo per l’arrivo di Messi nel tempio di Maradona

Domani la grande sfida con il campione argentino pronto a calcare l’erba del San Paolo.

Napoli-Barcellona, gara di andata degli ottavi di finale di Champions League, in programma domani alle 21 allo stadio San Paolo, e’ certamente una delle partite piu’ importanti dell’era De Laurentiis. Il club partenopeo si presenta nella fase ad eliminazione diretta della massima competizione europea per la terza volta nell’ultimo decennio, dopo le sfide contro il Chelsea nel 2011/12 e il Real Madrid nel 2016/17, due squadre poi vincitrici del torneo. Finora Napoli e Barcellona non si sono mai incontrate in una gara ufficiale, ma solo in incontri amichevoli. Entrambe arrivano alla sfida in un periodo positivo. I partenopei guidati da Rino Gattuso, 6 successi negli ultimi 7 incontri tra campionato e Coppa Italia, ora sesti in Serie A, sembrano aver superato le difficolta’ di campo e di spogliatoio dei mesi scorsi. I catalani intanto guidano la Liga con 55 punti ottenuti nei primi 25 match e sono reduci da 4 successi nelle ultime 4 giornate.

La sfida e’ ovviamente molta attesa nel popolo azzurro. Nonostante il caro prezzi, in pochi giorni sono stati venduti oltre 50mila biglietti ed e’ probabile il tutto esaurito. “Credo che questa squadra e questi giocatori abbiano buona memoria. Comprendono bene l’importanza della sfida di Napoli”, ha detto il tecnico blaugrana Quique Setien dopo il successo casalingo per 5 a 0 contro l’Eibar parlando della gara di Napoli. “Ovviamente – ha proseguito – non sara’ una sfida a gara unica, ci sara’ il ritorno. Pero’ siamo perfettamente consapevoli del tipo di ambiente che troveremo li’. Pero’ sappiamo anche che qui ci sono giocatori che hanno giocato a questo livello e affrontato situazioni cosi’ per tantissimi anni”. Tra i calciatori piu’ attesi c’e’ Leo Messi, che arriva in forma straordinaria, autore di 4 gol all’Eibar, e che per la prima volta scendera’ il campo nel tempio del suo idolo Diego Armando Maradona.

“E’ da molto tempo – ha dichiarato di recente Messi – che volevo andare a giocare in quello stadio. Alla fine e’ arrivato questo momento e sono molto felice di vedere com’e'”. Il Napoli ha anche reso omaggio ai due campioni con un video sui social che mostra alcune delle loro celebri prodezze.

Le probabili formazioni

Per quanto riguarda le formazioni il Napoli deve fare a meno degli infortunati Koulibaly, Malcuit e Llorente, mentre nel Barcellona sono indisponibili per infortunio Jordi Alba, Sergi Roberto, Suarez e Dembe’le’. Tra gli azzurri, nel consueto 4-3-3, i favoriti per scendere in campo dal primo minuto sono Ruiz, Demme e Zielinski a centrocampo e Callejon, Mertens e Insigne in attacco, con Manolas e Maksimovic al centro della difesa. Il Barcellona potrebbe affidarsi in avanti a Griezmann e Ansu Fati al fianco di Messi. Ad arbitrare la gara sara’ il fischietto tedesco Felix Brych, che ha gia’ diretto la partita vinta dal Napoli contro il Liverpool al San Paolo.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Lenglet, Firpo; De Jong, Busquets, Arthur; Messi, Griezmann, Ansu Fati. All. Setien

ARBITRO: Brych (Germania)

Dove vedere Napoli-Barcellona

Il match verra’ trasmesso in diretta tv sui canali Sky e in chiaro su Canale 5. In streaming sulle piattaforma Sky Go, Now Tv e Mediaset Play.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *