Schiaffo alla movida napoletana: chiuse quattro discoteche di Chiaia

Schiaffo alla movida napoletana: chiuse 4 discoteche a Chiaia

La movida napoletana è in pericolo: altre quattro discoteche sono state chiuse a Chiaia dopo i sigilli alla Galleria 19. Ecco i nomi dei locali chiusi:

Dopo i sigilli alla Galleria 19, noto locale di via San Sebastiano presso Piazza Bellini, altri quattro importanti locali della movida napoletana sono stati chiusi a Chiaia poiché non autorizzati a lavorare come discoteche. Durante un blitz della Polizia Municipale dello scorso weekend, sono stati messi sotto sequestro alcuni locali, multati 48 parcheggiatori abusivi e denunciate più di dieci attività, nella zona dei “baretti“, per occupazione abusiva di suolo pubblico.

Movida napoletana in pericolo: chiusi il Clu, il Fifteen, il Voga e La Scalinatella

All’alba di ieri, la Polizia Municipale ha diffuso un comunicato su cui comparivano i nomi e le ragioni dei sequestri dei quattro locali chiusi a Chiaia: “Due locali, il “Clu” in via Carlo Poerio, dove è stata riscontrata la presenza di circa 600 persone, ed il “Fiftheen” in Piazza Amedeo, dove è stata riscontrata la presenza di circa 400 persone, sono sulla carta amministrativamente autorizzati come ristoranti ma si trasformano e fungono da vere e proprie discoteche. Pertanto la serata danzante è stata sospesa ed i locali sequestrati per la sola attività danzante. Un terzo locale “La Scalinatella” in via S. Pasquale, dove è stata riscontrata la presenza di circa 300 persone, risulta autorizzato come discoteca ma sprovvisto del certificato di agibilità, per questo motivo è stato interamente sottoposto a sequestro. In un quarto locale, il “Voga” al vico Satriano, veniva riscontrata un’attività di discoteca con la presenza di circa 250 avventori ai quali venivano somministrati prodotti, ma totalmente priva di autorizzazione; pertanto al responsabile venivano elevati verbali per la mancanza di autorizzazione per la somministrazione, mancanza di licenza sanitaria, mancanza del nullaosta impatto acustico e per la diffusione di musica. Il locale è stato sequestrato”.

 

Leggi anche: Movida sicura, sigilli alla Galleria 19, noto locale di via San Sebastiano