Monia Aliberti, da assessore a capo dell’Ufficio Comunicazione e Promozione della città di Napoli

Monia Aliberti “cede” lo scettro politico a Ciro Borriello. Ma il suo lavoro, in qualità di ex assessore all’Immagine del Comune di Napoli, continua sotto la veste tecnica

Dallo scorso 8 gennaio, giorno della nomina di Ciro Borriello (Sel) all’Assessorato allo Sport, l’Assessorato all’Immagine del Comune di Napoli non esiste più. O meglio, si trasforma in “Ufficio Comunicazione, Promozione della città e Marketing del Comune di Napoli”.

Monia Aliberti, continuerà il suo lavoro sotto una veste “tecnica”

Il sindaco Luigi De Magistris ha dimostrato di saper gestire egregiamente la piccola “crisi” creatasi all’interno della Giunta: se da un lato le necessità politiche imponevano la nomina (politica) di Ciro Borriello, d’altra parte il sindaco non ha voluto rinunciare alla figura di Monia Aliberti, da lui fortemente voluta all’interno dell’amministrazione comunale, e che in questi mesi ha dato ampie dimostrazioni di professionalità, svolgendo un importante lavoro di promozione della città di Napoli. Il lavoro dell’ex assessore all’Immagine continuerà, dunque, ma sotto un’altra veste: non quella politica, a cui la stessa Monia Aliberti afferma di non aver mai ambito, ma sotto quella tecnica, che meglio si confà alla sua competenza, e alla sua indole.

Ecco le dichiarazioni dell’ex assessore all’immagine del Comune di Napoli:

“Il lavoro dell’Assessorato alla Comunicazione e alla Promozione della città proseguirà nella stessa direzione intrapresa a partire dal 1 aprile 2014, giorno del mio incarico di Assessore. Continuerò cercando di implementare i canali alternativi di comunicazione con l’obiettivo primario di raggiungere con semplicità e facilità tutti i cittadini napoletani. Porterò avanti, potenziandole, sinergie tra pubblico e privato con la messa in campo di promozioni e convenzioni con realtà internazionali per valorizzare e promuovere sempre di più la città di Napoli all’estero.

“Ho accettato con la medesima passione la proposta del Sindaco de Magistris” spiega l’ex assessore all’Immagine del Comune di Napoli “che, non solo riconosce un lavoro compiuto sino ad oggi, ma conferma la decisione presa otto mesi fa, creando il primo Assessorato deputato alle mansioni assegnatemi. Non ho, personalmente, mai ambito a posizioni meramente politiche ma ho da sempre, con tutti, dichiarato di essere una tecnica di settore. Pertanto tale cambiamento attiene perfettamente alla mia, non solo competenza, ma anche indole.