Meteo, dopo Pasquetta l’inverno tornerà a farsi sentire

L’aria fredda che irromperà sul nostro Paese causerà anche un tracollo delle temperature

Addio all’anticiclone africano che ora si sposta verso il Regno Unito favorendo così la discesa di imponenti masse d’aria di origine artica dapprima sull’Europa centrale e poi pure sull’Italia. Il clima andrà raffreddandosi giorno dopo giorno fin quando un vortice ciclonico potrebbe portare la neve fin quasi in pianura al Nord.

Il team del sito www.ilmeteo.it informa che dopo un sabato temporalesco, soprattutto per il Centro-Sud, l’aria fredda che irromperà sul nostro Paese causerà anche un tracollo delle temperature che di giorno non supereranno i 12-14 C su molte regioni.

A parte qualche temporale sulla Sardegna meridionale, la giornata di Pasquetta trascorrerà all’insegna del bel tempo, salvo per qualche piovasco in Sicilia, su tutte le regioni fino al tramonto. Sarà verso sera che l’arrivo di correnti artiche farà peggiorare il tempo dapprima sulle Alpi e nelle primissime ore di martedì 6 pure in pianura al Nordest.

In questo contesto si formerà un veloce vortice ciclonico capace di riportare la neve fin quasi in pianura sul Friuli Venezia Giulia, fino in valle sulle Alpi e a quote collinari al Centro. Successivamente sarà nuovamente il freddo a essere protagonista con il ritorno di diffuse gelate notturne su tutto il Nord e sulle zone interne del Centro.

Nel dettaglio:

Lunedì 5 – Al nord: bel tempo. Al centro: soleggiato. Al sud: instabile in Sicilia con piogge, nubi sparse in Calabria, più sole altrove. Martedì vortice ciclonico di stampo invernale, più freddo ovunque.